(TANTE) DOMANDE SULLE CASE IN LEGNO

(TANTE) DOMANDE SULLE CASE IN LEGNO

Sono interessato all’offerta di un terreno edificabile per una villa di 360 metri cubi (secondo il venditore si può costruire una casa di 120 Mq + i balconi, oltre al piano seminterrato).
Vorrei fare un’offerta e stipulare un preliminare di acquisto, ma sono abbastanza diffidente.
Non ho la certezza che il terreno sia effettivamente edificabile ed abbia tutti i permessi; vorrei cautelarmi e legare l’offerta all’effettiva esistenza di tutte le condizioni per costruire.


Chiaramente la sussistenza dei requisiti di edificabilità è fondamentale.
E’ il notaio che si occuperà di stipulare il rogito che farà tutte le ricerche necessarie e, tuttavia, le consiglio di prendere appuntamento con un tecnico comunale dell’ufficio edilizia privata per reperire tutte le informazioni del caso.
L’ideale sarebbe rivolgersi ad un tecnico di fiducia a cui affidare il compito di reperire le informazione e di verificare la sussistenza di vincoli alla progettazione, servitù e limiti del lotto.


Ottenuto questo, il nostro interesse è per una casa prefabbricata a basso consumo energetico; ha consigli da darci?


La domanda è generica, ma una risposta potrebbe essere questa.
Il blog mette a disposizione centinaia di articoli e costituisce una fonte di informazione importante.
Le tematiche vanno dalla scelta del costruttore alla progettazione, passando per i vantaggi delle “case in legno”, sino agli argomenti più tecnici.
Come progettista, cerco di essere un attento consigliere dei miei committenti, in tutte le varie fasi del percorso.


Come ottenere un preventivo serio?


Serve un progetto (e non una semplice bozza).
Un semplice schizzo non basta per una valutazione approfondita.
Per ricevere un preventivo attendibile di una casa di legno è necessario specificare ogni aspetto della costruzione (strutture, impianti, finiture).


Quali sono le aziende migliori?


Il mercato delle case in legno è estremamente ricco di proposte.
Le aziende storiche (tedesche ed austriache, ma non solo) sono sinonimo di esperienza e competenza, ma anche in Italia ci sono molte ditte serie che realizzano case prefabbricate o in opera a basso consumo, a prezzi interessanti.
Scarterei senza indugio i costruttori troppo economici con listini fuori mercato, quasi sempre non compatibili con il concetto di edificio isolato, ecologico e durevole.


Qual’é la tassazione vigente?


Vale, come per le costruzioni tradizionali, l’aliquota di legge di diritto.
Se l’edificio è prima casa, viene tassato al 4%.


Vorremmo costruire anche il seminterrato e non ho capito se ci sono aziende di case prefabbricate che si occupano anche di questo.


Gli interrati prefabbricati rappresentano un’eccellente soluzione, peraltro complementare alla costruzione prefabbricata, garantendo ambienti isolati termicamente ed asciutti, una costruzione veloce e precisa.
Dovrà comunque appoggiarsi ad un’impresa edile tradizionale per effettuare gli scavi ed eseguire fondazioni ed allacciamenti alle reti pubbliche.
Le aziende presenti in Italia non sono molte, ma facilmente reperibili con i motori di ricerca.

1 Commento

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *