COSTRUTTORI AFFIDABILI CERCASI

COSTRUTTORI AFFIDABILI CERCASI

LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE CHE MI SCRIVONO RICHIEDE IL NOMINATIVO DI DITTE AFFIDABILI ED ECONOMICHE.
GENERALMENTE RISPONDO, MA NON CHIEDETEMI DI GIUDICARE COSTRUTTORI CHE NON CONOSCO ANALIZZANDO SITI INTERNET O FOTOGRAFIE.

Ho letto con interesse il blog e approfitterei per chiedere un consiglio su dove o con chi acquistare o far costruire una casa con struttura in legno a telaio di cui ho già disegno e terreno.
Ovviamente sto cercando il prezzo oltre ad una qualità soddisfacente.
La cerco Croata o Rumena o Slovena per ovvi motivi di budget, ma non la voglio nemmeno regalata.
Se lei conosce una ditta italiana, tedesca o austriaca che lavora bene e non tira mazzate, accetto qualsiasi proposta, consiglio o suggerimento.
Ho chiesto a ditte straniere affidabili dell’est che hanno prezzi e materiali incredibili, ma mi mandano tutte al loro referente italiano che ovviamente ci ricarica credo intorno al 40-50% e quindi alla fine come prezzi finiamo quasi a livelli delle blasonate italiane.
Essendo Lei del mestiere, se ha una proposta o un interesse nel fare o prendere questi lavori me lo faccia sapere che le mando disegno e budget.


L’unica opportunità per giudicare un costruttore di edifici in legno a basso consumo è l’esperienza diretta, progettando e costruendo uno o più edifici.
La complessità del processo, dai primi contatti con la ditta, passando per contratti, campionatura, progettazione esecutiva, cantiere, pagamenti e consegna (senza contare la fase successiva di un edificio, la sua vita negli anni, le manutenzioni, l’assistenza), rende impossibile la valutazione di un’azienda di case prefabbricate per sentito dire o sulla base di qualche fiera o della semplice navigazione internet.
Non lavoro con aziende che non siano fisicamente presenti sul territorio italiano, per cui non mi affiderei mai a costruttori che operano a distanza (dall’est o dal nord Europa, non importa), senza filiali o referenti locali.
La severa normativa sulle costruzioni vigente in Italia, nonché le certificazioni tecniche necessarie ai fini dell’operatività in materia di sicurezza, salubrità dei materiali, impiantistica, requisiti e idoneità del costruttore, impongono il pieno adeguamento dei soggetti che intendono operare nel nostro paese.

Un semplice collaudo statico rischia di mettere in crisi la conformità di un edificio non realizzato adeguatamente alle norme italiane, con gravi ripercussioni economiche per il cliente.
Tutti gli edifici residenziali in legno (principale oggetto di trattazione di questo blog) richiedono il deposito di una corposa documentazione presso la pubblica amministrazione ai fini dell’inizio dei lavori (termica, statica) e dell’agibilità dell’opera (collaudi, certificati), con piena assunzione di responsabilità dei tecnici e dei committenti.
Personalmente non sono disposto a firmare nulla di non rispondente ai criteri di legge, in quanto intendo dormire sonni tranquilli, consigliando di fare altrettanto ai miei clienti.
Per coerenza con gli assunti iniziali, non faccio nomi sul blog (qualche nominativo si trova all’inizio ed alla fine degli articoli), ma preferisco fornire criteri generali che possano aiutare a districarsi nel complesso settore delle case prefabbricate in Italia, accompagnando il lettore a comprendere vantaggi e limiti delle costruzioni in legno.
Per chi trovasse difficoltoso l’utilizzo del blog, consiglio la lettura del mio libro tematico sulle case in legno, che resta al momento l’unica guida in Italia, completa e di facile lettura.

 

3 Commenti

  1. Avatar
    Anonymous maggio 08, 2013

    me lo dai l’indirizzo delle ditte slovene croate ecc affidabili, che le provo a contattare io,ti ringrazio. manda una mail a =orso_6@libero.it—sono molto interessato a contattare queste ditte che non riesco a trovare. ciao ti ringrazio

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *