Architetto Paolo Crivellaro
Il Blog
Dell'Architetto
Paolo Crivellaro
ESPERTO IN BIOEDILIZIA
PROBLEMI CON IL COSTRUTTORE DI UNA CASA PREFABBRICATA

PROBLEMI CON IL COSTRUTTORE DI UNA CASA PREFABBRICATA

LA REALIZZAZIONE DI UNA CASA IN LEGNO A BASSO CONSUMO NASCE SEMPRE COME UN SOGNO, MA NON SEMPRE LE ASPETTATIVE COINCIDONO CON LA REALTA’

Buongiorno, sto costruendo una casa di legno. A settembre hanno montato la struttura, qualche giorno fa abbiamo notato che le staffe che collegano il legno al cemento armato sono piegate. Vorrei sapere se si tratta di un semplice assestamento o devo preoccuparmi.
Purtroppo non ho più nessuna fiducia nell’azienda a cui mi sono rivolta, hanno commesso errori di vario genere anche gravi.


Salve Architetto Crivellaro e complimenti. La mia esperienza con la ditta costruttrice non è stata buona, abbiamo avuto molti problemi a causa di tempistiche non rispettate e cifre che ci sono state gonfiate una volta che abbiamo firmato il contratto. Prima l’agente ci chiamava tutti i giorni, dopo che ci siamo impegnati è sparito e non è mai passato dal cantiere oltre a non rispondere nemmeno al telefono.
Purtroppo come se non bastasse adesso che abitiamo cominiciano i problemi e loro non rispondono o se escono fanno un intervento su 3….male. Tornando indietro farei ancora una casa in legno, ma non con questa ditta. Grazie.


Ad oggi lo studio dell’Architetto Crivellaro conta circa 40 realizzazioni di edifici in legno a basso consumo energetico. Ovviamente non sempre tutto è filato liscio ed anche il mio studio ha attraversato alcuni momenti di difficoltà relativamente ad alcuni cantieri, anche di carattere personale.
Se mediamente i miei committenti sono felici di abitare nella propria abitazione da me progettata, vi è sempre un fisiologico 10% di clienti insoddisfatti o che lamentano problematiche più o meno gravi.
Nella maggior parte dei casi le aziende costruttrici rispondono (più o meno) prontamente e si accollano le proprie responsabilità, intervenendo a correggere i difetti senza richiedere extra costi. Purtroppo non è sempre possibile evitare il deterioramento dei rapporti ed alcune situazioni sfuggono del tutto al controllo nel corso della costruzione. Gli importi economici in ballo sono sempre importanti ed è davvero difficile evitare in assoluto i momenti di incomprensione. Al di là dei contratti (che devono sempre essere onorati) il rapporto di fiducia tra cliente e costruttore (e tecnico) deve sempre essere basato sul reciproco rispetto, personale e professionale.

Divagando un po’, da compratore “seriale” su Amazon (non credo che la mia pubblicità sposti di molto il loro fatturato) mi capita spesso di leggere le recensioni degli acquirenti, rendendomi conto che alcuni prodotti da me acquistati e di cui sono estremamente soddisfatto vengono letteralmente stroncati da alcune persone. Sono convinto che, fatte le debite eccezioni, si tratti di personalità negative per principio, costantemente alla ricerca del difetto, dalla chiavetta USB alla casa prefabbricata, sempre pronte nella vita a minacciare cause legali e ad alzare la voce con chiunque.
La mia esperienza di progettista è che spesso la prima impressione si rivela esatta nel corso del lavoro; chi mi appare litigioso al primo incontro, spesso rend la vita un inferno al sottoscritto ed alla ditta costruttrice. Generalmente questa regola è valida all’80%, il 20% restante mi sorprende positivamente, ma viene “sostituito” da un ulteriore 20% di “falsi simpatici”. Questi ultimi sono i più pericolosi e quasi sempre i clienti con cui nascono le situazioni peggiori per il sottoscritto e l’impresa.

Ecco perchè faccio fatica ad addentrarmi nel merito delle richieste dei lettori (peraltro mi giungono molte mail di questo tenore), in quanto non possiedo gli elementi per approfondire. Dovrei conoscere nel dettaglio la storia del fabbricato, parlare con tutti gli interlocutori (progettista compreso), effettuare sopralluoghi e sondaggi. Ovviamente tutto questo ha senso solo a fronte di un incarico formale basato su fatti.
Va detto che le ditte costruttrici lavorano per guadagnare e non sempre viene dato da tutte le aziende il giusto valore di una buona referenza. Per questo motivo sconsiglio ai miei clienti le trattative ad oltranza per spuntare il prezzo più basso possibile, in quanto uno degli effetti certi e sgraditi che si otterranno è l’erosione delle marginalità del costruttore, con conseguente recupero degli sconti alla prima occasione.
L’importanza di internet è nota a tutti. La cattiva pubblicità attraverso forum e social è sicuramente molto negativa per i costruttori e sottende quasi sempre dei fondamentali economici poco solidi.

3.7 (73.33%) 3 voti
Immobilgreen.it: oltre 500 modelli di Case prefabbricate in Legno a Catalogo. Richiedi prezzo di costruzione delle case in bioedilizia

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *