COSTRUIRE IN LEGNO CHIAVI IN MANO – TUTTO COMPRESO

COSTRUIRE IN LEGNO CHIAVI IN MANO – TUTTO COMPRESO

ALCUNE AZIENDE DI CASE PREFABBRICATE IN LEGNO INCLUDONO NELL’OFFERTA ANCHE LE SPESE PER I PROFESSIONISTI E LE OPERE DA IMPRESA IN CEMENTO ARMATO

Salve, è la prima volta che le scrivo, la leggo sempre. Complimenti, sito davvero interessante.
Vengo al dunque subito. Avremo trovato un costruttore disposto ad includere molte voci nell’offerta, tra cui platea e professionisti.
Il prezzo finale sembra ottimo, ma ci sorge il dubbio che convenga comunque rivolgerci a ditte locali per i cementi e a tecnici scelti da noi. Il fatto che non siamo di qui (Ancona) e non conosciamo nessuno. Non vorremmo andare a caso, anche perchè a queste parti le case in legno non sono molte, è zona di muratori.
Le crede che possa essere interessante includere tutt in contratto? Un altro dubbio è che l’Architetto è di Parma, mi sembra un po’ lontano. Non dovrebbe essere in cantiere spesso? Non credo che per lui sia comodo, cercherà giustamente di passare solo quando sarà davvero obbligato…… Grazie.


Rispondo volentieri in quanto parte in causa, essendo io un progettista e dovendo a volte lottare per farmi riconoscere il giusto corrispettivo in base a carico di lavoro, spese, tasse, responsabilità. A volte mi sembra che tutto questo non si riesca o non si voglia comprendere.
Un professionista dovrebbe costituire un valore aggiunto e non solo un carico economico o una scocciatura per il committente. Come ripeto sempre ai miei potenziali clienti, la parcella dovrebbe essere ripagata con gli interessi, se dal lavoro del tecnico si possono creare ottimizzazioni ed economie.
Ciò detto, includere in contratto tutte le altre voci di spesa (acquisito il terreno, fatta eccezione per i soli oneri comunali) può garantire un controllo (quasi) assoluto dei costi da sostenere, limitando al minimo gli imprevisti e consentendo una pianificazione economica precisa della costruzione in legno. Se questo può essere particolarmente interessante per le opere da impresa ed in cemento armato (che precedono il montaggio della casa prefabbricata vera e propria), continuo ad avere qualche dubbio per quanto riguarda il ruolo del progettista / direttore dei lavori. Questa figura dovrebbe sempre essere separata dalla ditta costruttrice.

Il “Codice Deontologico degli Architetti italiani” nella sua versione più aggiornata è molto chiaro in proposito. Ne cito testualmente alcuni stralci:
“L’Architetto è tenuto ad astenersi dal prestare attività professionale quando abbia, per conto proprio o di terzi, un interesse in conflitto con quello di un cliente o che possa condizionare il corretto svolgimento dell’incarico”.
“Costituisce indebita interferenza tra interessi economici e professione, il comportamento dell’Architetto che stabilisce con imprese e società patti attinenti i servizi da queste ultime rese a favore del proprio cliente”.

Nel caso specifico il cliente dovrebbe essere perfettamente conscio che il professionista sarà (nel bene e nel male) apertamente collegato alla ditta costruttrice, accettando liberamente le regole che normeranno il loro futuro rapporto. Al di la delle dichiarazioni di facciata, non potrà pertanto pretendere di identificare nel tecnico una figura che si scheri dalla propria parte negli inevitabili momenti di difficoltà o a fronte di contestazioni, in quanto chi paga la parcella è il costruttore (che può sempre escludere il professionista troppo zelante da futuri incarichi). Non voglio ovviamente generalizzare, ma voglio essere chiaro poichè questo argomento, come detto, mi tocca quotidianamente da vicino.
L’importante è che il cliente sappia soppesare con lungimiranza il risparmio economico immediato (che è innegabile, sebbene non eclatante se valutato nel complesso della spesa) sapendo che al professionista sarà richiesto fondamentalmente un ruolo marginale sino alla fine dei lavori.

Vuoi votarlo ?
Villette e Case in Legno: Costuttori, Catalogo Modelli e Prezzi

1 Commento

  1. Avatar
    Giuseppe Di Maso gennaio 29, 2018

    Buona sera, con la presente per richiedervi un preventivo per un abitazione di circa 100 mq su suolo di proprietà.
    Mi interessa sapere la formula chiavi in macchina, preferibilmente il più ecologica a risparmio energetico.
    attendo vs. notizie.
    grazie

Fare clic qui per annullare la risposta.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *