GLI ALTRI PREZZI DI UNA COSTRUZIONE IN LEGNO

GLI ALTRI PREZZI DI UNA COSTRUZIONE IN LEGNO

IL COSTO COMPLESSIVO DA SOSTENERE PER REALIZZARE UNA CASA PREFABBRICATA IN LEGNO A BASSO CONSUMO ENERGETICO E’ COMPOSTA DA PRECISE VOCI DI SPESA

Salve vorrei info sui prezzi di costruzione di una casa prefabbricata di circa 100 mq.
Ho già il terreno e vorrei ricostruire su una vecchia casa demolendola per avere un’abitazione nuova…io e mia moglie siamo molto interessati a questo genere di costruzioni, ma non abbiamo idea dei costi, tenendo conto delle fondamenta (se sono incluse o meno nel prezzo indicato in molti siti web del settore). Grazie cordiali saluti.

Buongiorno. Vorrei avere idea dei costi reali, sono abbastanza confuso in quanto se ne sentono parecchie. C’è chi dice che con 10-15.000 € si fa la platea, altri mi dicono anche 40-50.000 €.
Poi ci sono i tecnici (ma quanto chiedete……), il comune, gli imprevisti. Avrei trovato il costruttore, ma fa solo la casa.


Ho scritto numerosi articoli sull’argomento “costi delle case prefabbricate“. Alcuni vecchi post, sebbene un po’ datati per quanto concerne alcune cifre (i prezzi degli edifici in legno sono mediamente aumentati dal 2008 ad oggi), restano estremamente attuali nella catalogazione delle singole voci di spesa.
Fissato un prezzo “chiavi in mano” per la casa vera e propria, da abitare, comprensiva di impianti e finiture, restano da quantificare i seguenti punti:

- ONERI CONCESSORI COMUNALI
– TECNICI PROFESSIONISTI
– OPERE ESTERNE ED IN CEMENTO ARMATO

Gli oneri concessori vanno pagati prima del rilascio del Permesso di Costruire e comprendono il cosiddetto “costo di costruzione” che è variabile da Comune a Comune, ma è sempre riferito al D.M. 801 del 10 maggio 1977 (si ottiene moltiplicando il costo a mq per la superficie utile residenziale e non residenziale ragguagliata dell’immobile) e gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria. I primi si riferiscono alle reti di distribuzione dei sottoservizi (strade, fogne, illuminazione pubblica, rete di distribuzione energia elettrica e gas, aree a parcheggio, verde pubblico), i secondi ai servizi veri e propri (asili e scuole materne, elementari, medie inferiori, istituti superiori, consultori, centri sanitari, edifici comunali, edifici per il culto, aree di verde attrezzato di quartiere).
La determinazione degli oneri comunali non è sempre semplice, dato che possono variare da poche migliaia di € sino a 20-30.000 €.

I costi dei professionisti sono un altra voce di spesa abbastanza importante e comprendono:
– Progettazione e direzione dei lavori
– Calcoli, collaudo e direzione lavori strutturale
– Sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione
– Termotecnico
– Acustico
– Topografo per accatastamenti
La cifra varia in base alle caratteristiche dell’immobile, ma difficilmente si riesce a stare sotto i 20-25.000 € complessivi per una casa unifamiliare (su cui gravano circa 25% di extra tra contributi e IVA).

Le opere esterne includono la platea o l’interrato in cemento, compresi scavi e riporti, allacciamenti (per fognatura, acque bianche, gas, acqua, elettricità, telefono), i percorsi finiti carrabili e pedonali, muretti, opere in ferro per cancello carrabile e pedonale.
Per una semplice platea di una casa in legno singola si possono spendere circa 15-20.000 €, ma comprendendo le altre voci l’importo globale difficilmente resta sotto i 40.000 €.

Villette e Case in Legno: Costuttori, Catalogo Modelli e Prezzi

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *