COSTRUIRE IN LEGNO UN PROGETTO PER MURATURA

COSTRUIRE IN LEGNO UN PROGETTO PER MURATURA

L’ESTREMA FLESSIBILITA’ DEI SISTEMI COSTRUTTIVI DELLE CASE PREFABBRICATE IN LEGNO CONSENTE DI REALIZZARE AGEVOLMENTE PROGETTI IDEATI ORIGINARIAMENTE PER LA MURATURA

Ciao, scrivo dopo aver letto alcuni articoli con interesse, in merito ad alcune questioni nelle quali ancora non riesco a vedere lucido nonostante più colloqui con ingegneri ed architetti.
Possiedo un terreno edificabile con un progetto approvato per una casa in muratura di 160 mq a Pisa, esattamente accanto alla casa in cui gia abito (nato come permesso di ampliamento).
Per motivi economici ed ideologici mi piacerebbe poter realizzare una casa in legno o prefabbricata in bio edilizia. A parere dei tecnici che seguono tale progetto, ormai non posso più farlo, essendo gia stato approvato il progetto per una casa in muratura.
Mi chiedo, è realmente cosi?
Posso con un budjet di 100.000 euro, secondo lei, realizzare una casa prefabbricata? Come dovrei procedere? Grazie.


Due domande, due semplici risposte: 1. Si. 2 No.
Salvo progetti davvero fuori standard, in cui le strutture portanti vengano forzate a coprire luci (spazio vuoto tra 2 appoggi strutturali) molto ampie, aggetti e soluzioni palesemente non adattabili al legno, convertire un progetto da muratura ad una costruzione prefabbricata è quasi sempre possibile e, tutto sommato, non particolarmente complicato.
Gli spessori delle murature subiranno qualche inevitabile modifica, con una riduzione della larghezza delle pareti esterne di 15-20 cm, mentre è probabile un ispessimento delle pareti interne.
Tale adattamento può essere affidato direttamente alla ditta costruttrice, che si occuperà di operare le necessarie verifiche statiche ed antisismiche, termiche, acustiche, antincendio.

Con il massimo rispetto nei confronti dei colleghi professionisti del lettore, comprendo il disagio (a progetto approvato) di dover mettere mano pesantemente al lavoro fin qui svolto, con costi da sostenere e, probabilmente, molte incognite da affrontare, soprattutto in assenza di un’esperienza diretta nel settore delle case prefabbricate a basso consumo (il che non rappresenta certamente una manchevolezza, sia ben chiaro). Però smentisco categoricamente tale affermazione, senza ombra di dubbio.
Il vero problema è rappresentato dal budget del lettore. Calcolatrice alla mano e dando per scontato che tale cifra si riferisca unicamente alla costruzione fuori terra chiavi in mano, €100.000 : mq.160 porterebbe ad un costo al metro quadro di poco più di 600 €, meno della metà dei prezzi medi correnti nel settore, che oscillano da 1.300 a 1.800 €/mq, chiavi in mano (finiture ed impianti compresi). Mi riferisco ovviamente ad involucri isolati ed edifici senza compromessi qualitativi, oggetto di trattazione dal 2008 della “Guida alle case prefabbricate in legno“.
Per altre strutture (casette, annessi, edifici in kit) consiglio di cercare informazioni su altri siti. Trattandosi di una casa di civile abitazione tuttavia, ritengo di aver compreso le indicazioni del lettore al quale, rammaricandomi, confermo l’insufficienza della somma stanziata.
E’ certamente possibile un certo risparmio (posizionandosi verso il basso della “forchetta” dei prezzi) optando per un livello grezzo o grezzo avanzato ed affidando i lavori di completamento (impianti e finiture) a ditte locali. Difficilmente tuttavia il prezzo complessivo da sborsare sarà inferiore a 190-200.000 € al termine dei lavori, per questa metratura lorda.

Villette e Case in Legno: Costuttori, Catalogo Modelli e Prezzi

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *