CONTENERE I COSTI E REALIZZARE UNA CASA PREFABBRICATA

CONTENERE I COSTI E REALIZZARE UNA CASA PREFABBRICATA

LA SPESA EFFETTIVA PER COSTRUIRE UNA CASA IN LEGNO PREFABBRICATA RESTA IMPORTANTE, SOPRATTUTTO SE DOBBIAMO INCLUDERE NELL’IMPORTO L’ACQUISTO DEL TERRENO.

Buonasera Architetto, siamo una coppia di giovani che cercano casa e abbiamo iniziato da poco ad informarci sulle varie opportunità che il mercato propone. Sono venuto a conoscenza delle case in legno da alcuni clienti a cui ho realizzato l’arredamento e dal momento che sono rimasti estremamente soddisfatti ho deciso di informarmi, per il momento solo tramite internet, circa la fattibilità o meno…specialmente dal punto di vista economico.
Ho iniziato a leggere alcuni forum che trattano della materia e sono finito sul suo portale il quale ha risposto a gran parte delle domande che mi ero posto ma la più importante resta: riuscirei a permettermi una casa del genere?
Il nostro budget è di circa 300.000€ di cui i ⅔ dovrebbero essere di mutuo; dico dovrebbero perchè per il momento le nostre banche non sono disposte a darci un prestito del genere in quanto privo di immobile da ipotecare. Non vorrei già arrendermi però.
Ho letto su internet che ci sono delle banche che hanno soluzioni specifiche per la costruzione di una casa e addirittura qualche azienda costruttrice ha delle finanziarie a cui si affida. A questa cifra in ogni caso va decurtato il costo del terreno che non sarà indifferente: la spesa per questo può variare dai 60.000 ai 100.000 € qua nella nostra zona.
Detto questo la casa che vorremmo è all’incirca di 120mq ad un piano e con un portico sull’ingresso, ambiente living con cucina-soggiorno-pranzo, 1 bagno, 1 lavanderia, 2 camere e zona distribuzione. Ovviamente eviterò di specificare il tipo di impianti, le finiture, la parte esterna etc. in quanto vorrei appunto sapere se abbiamo la possibilità con il budget che rimarrebbe (200.000/240.000€) di realizzare una casa del genere e se eventualmente potesse indicarci un po di nomi per iniziare ad informarci più approfonditamente.
Possibilmente opterei per una soluzione chiavi in mano (arredamento escluso) comprensivo di fondamenta e magari anche dei tecnici che si occupano del progetto e dei permessi. Spero di non averle solo fatto perdere tempo e in ogni caso le faccio i complimenti per il portale che ha creato che da a tutti la possibilità di affacciarsi al mondo della bio-edilizia.


300.000 € rappresentano una signora cifra, che non tutti si possono permettere di accantonare nel corso di una vita e tuttavia è necessario considerare tutte le voci di spesa prima di ragionare sul progetto vero e proprio.
Come premesso dal lettore, da questa cifra iniziare si deve decurtare il costo del terreno edificabile che si dovrà posizionare ovviamente verso la parte più bassa della forchetta. Considerando che dovremmo aggiungere le spese per rogito, tasse e IVA, si dovranno considerare complessivamente almeno 80.000 €, che portano la cifra disponibile a 220.000 €.
Al ritiro del permesso di costruire si dovranno versare all’amministrazione comunale gli oneri per urbanizzazione primaria e secondaria, oltre al costo di costruzione. L’importo totale non è facilmente determinabile, essendo riferito a valori unitari che variano da comune a comune, ma difficilmente si scenderà al di sotto di 10.000 € (e siamo a 210.000 €).
Le spese per i professionisti (progettista, direttore lavori, strutturista, sicurezza, accatastamento, geologo, termotecnico, acustico….), difficilmente saranno inferiori a 25-30.000 €, IVA inclusa. Peccando di ottimismo siamo arrivati a 185.000 € e di casa …… nemmeno l’ombra.

L’edificio fuori terra dovrà essere montato su una platea di fondazione, si dovranno realizzare tutti i necessari allacciamenti per fognatura, smaltimento acque meteoriche, elettricità, acqua, telefono e gas. Senza considerare percorsi, marciapiedi, muri, recinzioni e cancelli (che prima o poi si dovranno realizzare), ipotizzerei altri 25-30.000 €, compresa l’IVA (che do per scontato sia agevolata al 4%). Restano, sempre nel caso migliore, 160.000 €.
Calcolando un costo al metro quadro ivato di 1.400 € (francamente difficile da abbassare per una casa prefabbricata in legno monopiano) per una metratura di 130 mq (considerando 10 mq di superificie ragguagliata al 50% di portico) siamo intorno a 180.000 €, 20.000 € sopra il budget di spesa preventivato.
Possono essere limati? Ovviamente si può fare qualcosa a patto di limitare al minimo gli impianti, optare per lavori in economia (scartando il chiavi in mano), scegliendo finiture semplici…..
Una buona ottimizzazione può abbassare un po’ il prezzo, ma credo sia opportuno possedere una piccola “borraccia” virtuale per imprevisti, varie ed eventuali.
Ricapitolando, 300.000 € potrebbero bastare, ma si deve essere preparati a spendere almeno 20-30.000 € in più (considerando che la casa andrà arredata……).

Villette e Case in Legno: Costuttori, Catalogo Modelli e Prezzi

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *