CASE PREFABBRICATE, DA DOVE COMINCIARE

CASE PREFABBRICATE, DA DOVE COMINCIARE

NEGLI ULTIMI ANNI, LA CRESCENTE DIFFUSIONE DELLE CASE IN LEGNO A BASSO CONSUMO IN ITALIA PERMETTE DI INFORMARSI FACILMENTE E SCEGLIERE IL COSTRUTTORE SENZA TROPPE DIFFICOLTA’

Piacere, ho 22 anni e abito a Firenze, condivido un sogno con il mio ragazzo di 25 anni di andare a convivere. Ne abbiamo pensate tante e tra le tante abbiamo pure pensato di trovarci un terreno edificabile e costruirci sopra una casa in legno!
Forse influenzati da questi programmi tv americani di architettura originali e inusuali in Italia……ahime! Volevamo avere qualche informazioni, nulla di certo – solo delle informazioni, da dove iniziare se si volesse avviare questa idea a chi rivolgersi e dopo magari parlare anche di prezzi… Prima pero ci interessa ogni passaggio da seguire e rispettare per avviare questa idea .
Vi ringraziamo per la vostra disponibilità.


Mi occupo professionalmente di case prefabbricate in legno a basso consumo energetico da circa 10 anni. Dalle mie prime esperienze ad oggi lo scenario è radicalmente cambiato, grazie alla crescente diffusione di questi edifici nel nostro paese, dovuta principalmente ai vantaggi energetici e bioedili.
Informarsi è abbastanza semplice attraverso le fiere del settore, ma non solo (gli stand dei costruttori di case in legno sono spesso presenti anche nelle fiere campionarie).
Ovviamente internet resta il mezzo principale, dato che quasi tutte le ditte del legno possiedono un sito, generalmente ricco di immagini e di informazioni. Il contatto diretto (per richiedere qualche depliant o per effettuare una visita a cantieri e stabilimenti) può essere molto utile per ricevere le prime risposte ai nostri dubbi iniziali.

La mia “Guida alle case prefabbricate in legno” è online dal 2008 e contiene circa 800 articoli pubblicati classificati per argomenti; ritengo che ad oggi non esistano sul web molte risorse in italiano altrettanto ricche ed esaustive, nonostante qualche “timido” tentativo di scopiazzatura (anche dei miei articoli….).
Per chi ha meno tempo a disposizione consiglio la lettura del mio libro “Guida alle case di legno”, che sintetizza il mio pensiero ed offre uno strumento pratico e di facile lettura, mantenendo il taglio divulgativo accessibile a tutti sull’argomento.
Il progetto e la realizzazione di una casa prefabbricata possono essere affidate direttamente ad un costruttore (i professionisti saranno ovviamente collegati in qualche modo alla ditta), scegliendo una casa a catalogo (molte aziende forniscono questa opzione) o progettando da zero la propria abitazione.
Sconsiglio di incaricare un progettista senza alcuna esperienza nel settore (perlomeno dovrebbe essere disponibile ad informarsi preventivamente e a dialogare con il costruttore). Le strutture in legno non comportano particolari problemi, ma devono essere affrontate correttamente dal punto di vista tecnico-progettuale. Il rischio per il cliente è di spendere parecchio per adattare un progetto non concepito per il legno (vanificando l’eventuale piccolo risparmio dell’affidarsi all’amico/parente geometra o architetto).

La scelta del sistema costruttivo dipende da molti fattori. In queste pagine non mi sono mai sbilanciato troppo tra telai prefabbricate e pannelli xlam (le metodologie più diffuse), in quanto si tratta in entrambi i casi di soluzioni valide, alternative alla muratura tradizionale.
Trovare il costruttore della propria casa in legno infine non è certamente operazione semplice.  Il web è la principale vetrina delle aziende del settore e tuttavia ritengo sia sempre preferibile incontrare le ditte presso una fiera, dato che dietro un sito internet accattivante può sempre celarsi …. il nulla (e viceversa).
Il mio consiglio è quello di non cercare il prezzo basso a tutti i costi, affidando la costruzione ad un’azienda solida che possieda esperienza, competenza e numeri di produzione quantomeno accettabili (non necessariamente deve essere un marchio “leader”).
Il range di prezzi per un chiavi in mano completo dovrebbe oscillare tra 1.300 e 1.800 €/mq. Valori che si discostino eccessivamente da questa forchetta dovrebbero sempre essere valutati con attenzione, con il supporto di un tecnico di fiducia competente.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *