• COSTRUIRE O AMPLIARE CON IL PREFABBRICATO
  • COSTRUIRE O AMPLIARE CON IL PREFABBRICATO

COSTRUIRE O AMPLIARE CON IL PREFABBRICATO

COSTRUIRE O AMPLIARE CON IL PREFABBRICATO: TRE E PIU’ BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE IL LEGNO

Nel momento in cui si decide di costruire l’abitazione per la vita ci si trova ad affrontare molte domande spesso complesse. Tra le prime il metodo costruttivo, in muratura o in legno? Costruire da zero o ristrutturare e ampliare un edificio esistente? Contattare un progettista o scegliere prima l’impresa costruttrice? Affidarsi ad una ditta che segua tutti i lavori o scegliere diversi professionisti?

Nel mercato dell’edilizia attuale cresce sempre di più la consapevolezza che le nuove costruzioni debbano essere sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico, disperdendo minor energia possibile e mantenendo un comfort abitativo elevato. Le case prefabbricate in legno sono la risposta. Le caratteristiche del legno come materiale da costruzione e la prefabbricazione delle pareti permettono infatti di risparmiare tempo e denaro, ottimizzando l’efficienza energetica di tutte le componenti e garantendo così una classe energetica superiore alla muratura a parità di costo e di spessore delle pareti.

Spazio PositivoLa sostenibilità

Il legno rappresenta la materia prima sostenibile per definizione, con un ciclo di produzione e consumo di CO2 ridotti. Non solo: la realizzazione organizzata e standardizzata, dall’acquisto dei materiali al prodotto finito, consente un’ottimizzazione dei tempi ed una riduzione dei costi di produzione. Il legno è un isolante naturale, la dispersione termica, del calore d’inverno e del fresco d’estate, è molto più lenta, quindi l’impiego di energia necessario per riscaldare o raffrescare è minore. Si risparmia così sulle emissioni in atmosfera e sui costi di gestione della casa.

La velocità

Le case prefabbricate in legno hanno tempi di costruzione brevi e certi, perché le fasi di cantiere sono prefissate e ridotte al minimo indispensabile, dato che molta parte dell’assemblaggio è stato fatto in fabbrica. In edifici che rimangono abitati durante tutta la fase di cantiere, come nelle sopraelevazioni o gli ampliamenti, la certezza di tempi brevi di esecuzione è una condizione necessaria e determinante. L’assoluta precisione nell’organizzazione minimizza gli inconvenienti di cantiere, riducendo significativamente sia i tempi che i costi d’intervento.

La leggerezza

Il prefabbricato in legno, proponendo un sistema di costruzione “alleggerito”, rappresenta una soluzione strutturale ideale nei casi di ristrutturazione, ampliamento e/o cambio di destinazione. Ad esempio l’obbligo dell’adeguamento antisismico risulta più semplice nelle ristrutturazioni in bioedilizia rispetto a quelle tradizionali.

Le detrazioni fiscali

Il 15 ottobre 2015 con l’approvazione della Legge di Stabilità è stato prorogato l’ecobonus che prevede la detrazione fiscale del 50% in 10 anni delle spese sostenute per la ristrutturazione delle abitazioni e del 65% per le riqualificazioni energetiche.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *