CASE IN LEGNO E PAGLIA

CASE IN LEGNO E PAGLIA

LE CASE IN LEGNO RAPPRESENTANO UN’OPZIONE SEMPRE PIU’ DIFFUSA PER LA REALIZZAZIONE DI ABITAZIONI MONO E BIFAMILIARI NEL NOSTRO PAESE, GRAZIE AI NOTEVOLI VANTAGGI AMBIENTALI ED ENERGETICI, MA NON MANCANO ALTERNATIVE MENO CONOSCIUTE.

Buongiorno, sto cercando di documentarmi su case con struttura in legno e muri in paglia perchè a breve vorrei realizzare una casa in Bioedilizia e questa tecnica credo non sia da sottovalutare. Lei cosa ne pernsa? E’ a conoscenza di professionisti/aziende che trattano l’argomento? Grazie.


La lenta, ma graduale diffusione delle costruzioni BIO in Italia è dovuta innanzitutto ad un approccio molto tradizionale nei confronti dell’edilizia che coinvolge tanti i committenti quanto gli operatori professionali, a partire dai tecnici progettisti, la cui visione costruttiva resta ancorata fortemente ai sistemi dell’edilizia in muratura e cemento armato.
Oltre alle case in legno, principale oggetto di trattazione di questa guida online, è possibile impiegare materiali da costruzione naturali come la terra cruda e la paglia, poco conosciuti in occidente, ma utilizzati in quasi tutto il mondo, con notevoli benefici dal punto di vista di salute e benessere.
L’innegabile praticità e facilità di calcolo strutturale del cemento armato sono i principali vantaggi di questo materiale, che fanno passare in secondo piano le problematiche legate allo scarso isolamento termoacustico ed al rischio di formazione di muffe e condensa.

In Italia, gli edifici in paglia sono fortemente penalizzati dalle numerose normative in tema di costruzioni che non contemplano questi sistemi costruttivi e rendono estremamente complicata la gestione tecnica del cantiere, mancando del tutto certificazioni e valori certi a cui fare riferimento.
La costruzione di una casa in paglia va vista solamente nell’ottica di un cantiere “laboratorio” che deve necessariamente essere gestito con la massima collaborazione delle autorità competenti.
Qualora si abbia la soddisfazione di poter progettare e costruire una casa in paglia, va comunque ricordato l’obbligo di soddisfare le norme “minime” in materia di statica, antisismica, antincendio, acustica, termica, sicurezza sui cantieri, cosa tutt’altro che scontata.

Gli edifici in paglia hanno solitamente una struttura portante lignea verticale a telaio riempita di balle di paglia pressata, con intonaco esterno a base di calce e terra cruda al fine di massimizzare la traspirabilità delle pareti.
L’impiantistica può essere realizzata come in una casa in legno. E’ inoltre possibile montare mensole, pensili e quadri, inserendo dei rinforzi strutturali nelle zone di installazione.
Il ruolo della paglia in queste costruzioni è molto vicino a quello dei pannelli isolanti (in fibra di legno o lana minerale) tra i montanti di una casa prefabbricata “balloon frame”.
La paglia è sicuramente un materiale economico, ecosostenibile, di semplicissimo prelievo e lavorazione (persino a mano), rinnovabile per definizione.
Il rischio incendio è abbastanza simile alla fibra di legno e dipende soprattutto dalle capacità ignifughe dei vari pannelli utilizzati nella costruzione e dalle caratteristiche della parete.

Ma soprattutto è un eccellente isolante termoacustico, al pari dei materiali coibenti più impiegati, pur mettendo in evidenza una limitata massa termica, che andrà compensata da maggiori spessori di muro complessivi.
L’elevata traspirabilità della paglia consente una regolazione naturale dell’umidità interna agli ambienti, evitando la formazione di muffe all’interno delle pareti.
Pur non essendo attaccabile da parassiti o insetti, la paglia va protetta da uno spesso strato di intonaco, non venendo utilizzato in questi edifici il tradizionale “cappotto”.
La mancanza di ditte o imprese a cui affidarsi indirizza necessariamente la gestione del cantiere verso l’autocostruzione, il che rende ancora più importante la presenza di un direttore tecnico specializzato, non facile da reperire a causa della scarsissima diffusione di queste esperienze nel nostro paese.

2 Commenti

  1. Avatar
    Daniela febbraio 05, 2016

    Salve, ho in programma la costruzione di una piccolissima casetta (siamo sull’ordine di 50 mq) su un terreno di mia proprietà nel sud della Sicilia a poca distanza dal mare, dove le risorse “sole” e “vento” sono più che abbondanti.
    Sto seriamente prendendo in considerazione l’idea di una costruzione con struttura in legno e muri in paglia, intonacati in terra cruda e calce. Ma, come potrà immaginare, trovare aziende, manodopera o tecnici con adeguate conoscenze a queste latitudini è un’impresa impossibile. Per questo le chiedo se sul territorio italiano esistono delle aziende disposte a fornire un’accurata progettazione e l’intelaiatura strutturale in legno già assemblata o da assemblare, in modo da poter realizzare i tamponamenti in paglia in autocostruzione o quasi, ovvero avvalendomi di manodopera locale.
    Avrebbe dei riferimenti da fornirmi? Grazie.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *