QUALE COSTRUTTORE DI CASE PREFABBRICATE SCEGLIERE?

QUALE COSTRUTTORE DI CASE PREFABBRICATE SCEGLIERE?

LE RICHIESTE DEI LETTORI SONO SOPRATTUTTO INCENTRATE SULLA SCELTA DEL COSTRUTTORE IDEALE, CHE NON PUO’ BASARSI SU ASPETTI GENERALI, MA DIPENDE DA MOLTI FATTORI SPECIFICI.

Buonasera Architetto; sono un ragazzo che segue il suo blog e ho letto il suo libro.
Sono molto affascinato dal mondo bioedilizia e sono in procinto di acquistare un terreno edificabile tra Ravenna e Forlì per costruirci la mia casa prefabbricata, ma purtroppo ho molti dubbi sulle aziende costruttrici; ne ho visitate molte, sembrano tutti bravi e i prezzi bene o male si equivalgono.
È possibile avere qualche dritta, ritenendo lei una persona molto preparata e una persona di cui mi fiderei?


Ho avuto molti incontri con aziende e rappresentati di case prefabbricate, ma ci ho capito poco dato che, a detta loro, sono sempre i migliori, che la qualità si paga, che quella ditta ha infiltrazioni, che quell’altra costruisce male….
Le chiederei consulenza (so che non è disponibile), ma insisto perchè mi fido del suo lavoro e vorrei avere almeno qualche nome selezionato da contattare (bastano 3 o 4).


Vorrei da lei avere nominativi di ditte di case prefabbricate in legno che mi può consigliare.
Conosce la XXXXXXX? Ha mai lavorato con la XXXXX?


Ho replicato spesso a questo genere di domande, sia in forma privata (per quello che può valere una succinta lista di nomi), che sotto forma di articolo (senza fare nomi, ma cercando di fornire alcune utili linee guida).
Nel rimandare all’analisi dei post precedenti, mi sembrava opportuno ricordare ai lettori l’imminente introduzione di spazi dedicati alle aziende costruttrici (manca davvero poco) che spero potenzieranno il contenuto informativo del blog, mettendo in contatto diretto le ditte con i potenziali acquirenti.
Non è mia intenzione sponsorizzare questa o quella azienda in particolare, nella speranza che possa essere apprezzato tale servizio, soprattutto da chi non ha ancora avuto modo di approfondire questo aspetto.
L’altro tema che vorrei ribadire è l’impossibilità di reperire un costruttore di case in legno ideale per tutti, in quanto la decisione dipende dalle caratteristiche del progetto (funzionali, tipologiche, architettoniche, dimensionali), a loro volta legate alle esigenze abitative del nucleo familiare, al rispetto di regolamenti edilizi e prescrizioni urbanistiche, alla latitudine ed altitudine dell’intervento, alla zona di edificazione (in centro storico, in ambiti residenziali, in presenza di vincoli, in aree agricole o isolate) e, ovviamente, dal budget di spesa.

E’ già stato incaricato un progettista o si può optare per soluzioni standard come le case a catalogo?
Il progetto è già presente e magari è già stato concessionato?
Il tecnico ha tenuto conto della costruzione in legno o il progetto è stato originariamente pensato per una realizzazione tradizionale in muratura?
Il committente vuole un’azienda in grado di gestire i lavori chiavi in mano o preferisce limitare la fornitura al grezzo?
Quali valori termici (e classificazione energetica) si intendono raggiungere?
Come si può risolvere il problema del caldo estivo e con quali valori di sfasamento termico?
L’architettura del progetto risponde ad una progettazione standard o ci si deve rivolgere a ditte più flessibili, scartando i prefabbricatori più conosciuti?
Il cantiere è facilmente accessibile da mezzi di trasporto a bilico o impone di montare la costruzione in opera?

Ma soprattutto, perchè una casa in legno? Quali sono le nostre profonde motivazioni?
Ci interessa il basso consumo energetico e quindi bollette più basse?
Vogliamo vivere in una costruzione in bioedilizia ecosostenibile?
Siamo attratti da tempi e prezzo certi o dal comfort termoacustico delle case in legno?
Ci interessa affidarci ad un unico referente in luogo di tante ditte (magari con 30 anni di garanzia sulla struttura)?
Vogliamo spendere il meno possibile con il massimo della qualità costruttiva.
Spero sia evidente che un elenco di nominativi non potrà mai prescindere dalle risposte ai molti quesiti che ogni committente si dovrebbe fare.

2 Commenti

  1. Avatar
    andrea ottobre 05, 2015

    Salve vorrei sapere se la wolfhaus è un’azienda seria.

  2. Avatar
    Massimo settembre 04, 2016

    Ho letto il suo libro, pensavo che nel capitolo “aziende costruttrici” avesse fatto qualche nome ma ciò non è avvenuto.
    Ho ritenuto interessante per me la proposta di ‘Marles’.
    Vorrei sapere se la ritiene seria, affidabile e certificata.
    Grazie e a presto

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *