AGENTI CHE DENIGRANO LA CONCORRENZA

AGENTI CHE DENIGRANO LA CONCORRENZA

NON SONO RARI I RAPPRESENTANTI DELLE AZIENDE COSTRUTTRICI CHE RICORRONO AD ESPEDIENTI SGRADEVOLI PER ASSICURARSI LA FIRMA DEL CLIENTE.

Questa settimana abbiamo incontrato l’agente della *********, che è la ditta che ci è piaciuta maggiormente.
Il prezzo è interessante ed offrono una parete molto isolata con uno sfasamento termico superiore alla concorrenza.
L’unica perplessità è legata alla persona che ci ha seguiti in questi mesi, che ha sempre usato argomentazioni molto negative verso le aziende più conosciute (segue lista……).
In particolare lui sostiene che le case costruite dalla ******** presentano dopo poco tempo problemi gravissimi di infiltrazioni, presenza di insetti e surriscaldamento estivo.
Dice inotre che hanno avuto un sacco di cause legali e che basta frequentare i forum per rendersi conto che navigano in cattive acque.
Non sarà perchè gli abbiamo detto che era l’unica altra azienda di case in legno che avevamo preso in considerazione???


Gentilissimo Architetto, cosa pensa della ditta *********?
Il venditore di ************** ce ne ha parlato malissimo, mettendoci in guardia su eventuali problemi strutturali che sono stati reiscontrati in più realizzazioni.
Il prezzo è però molto concorrenziale e noi siamo molto confusi.


In questi anni di attività ho avuto modo di affrontare anche gli aspetti commerciali relativi alla vendita di case prefabbricate, conforntandomi ripetutamente con i rappresentanti delle ditte costruttrici più conosciute.
Pur conoscendo abbastanza bene questo approccio, del tutto criticabile, sono convinto che si tratti di casi sporadici e limitati a singole figure poco professionali, probabilmente a corto di argomenti “consistenti”.
E’ chiaro che per un venditore, anche un singolo contratto può significare la concretizzazione di molto lavoro, che può essere dispersivo e frustrante.
Gli agenti delle aziende costruttrici di case in legno investono in prima persona molte energie ed ingenti risorse economiche, non sempre ripagate adeguatamente dai molti clienti sognatori che non si preoccupano di sfruttare il tempo ed il denaro di queste persone per farsi redigere preventivi del tutto campati in aria.

Mi è capitato spesso di notare persone che visitano le fiere con il solo fine di consegnare il proprio progetto ad ogni stand, richiedendo decine di preventivi, senza preoccuparsi minimamente della mole di lavoro assegnata a queste aziende, gravante quasi sempre sulle spalle dei rappresentanti di zona.
Di contro, l’arte di denigrare la concorrenza resta un mezzuccio di basso livello, che non esclude nemmeno venditori di aziende costruttrici blasonate.
Personamente ritengo che ogni soggetto operante nel settore delle case prefabbricate in legno a basso consumo debba comprendere l’importanza di divulgare con onestà intellettuale questi sistemi costruttivi, contribuendo a “fare cultura” in un comparto relativamente giovane e non conosciuto dalla massa della popolazione nel nostro paese.
Se il mercato delle case in legno crescerà nei prossimi anni (e di ciò sono più che sicuro) sarà soprattutto grazie alla capacità di molti operatori (tecnici e commerciali) di non limitarsi alla propria specifica mansione, ma di accollarsi il ruolo di promotori onesti, disinteressati e responsabili, al fine di informare e di diffondere con oigni mezzo la conoscenza delle costruzioni in legno a basso consumo.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *