LA LEGGEREZZA DELLE CASE DI LEGNO

LA LEGGEREZZA DELLE CASE DI LEGNO

TRA GLI INDUBBI VANTAGGI DEGLI EDIFICI IN LEGNO E’ DA SOTTOLINEARE IL MINOR PESO RISPETTO ALLE STRUTTURE IN MURATURA, CHE RENDE MOLTO INDICATO QUESTO SISTEMA COSTRUTTIVO PER SOPRAELEVARE FABBRICATI ESISTENTI.

Sto valutando la ristrutturazione di una casa costruita 40 anni fa, per avere la possibilità di recuperare il sottotetto e quindi avere un piano in più mi trovo nella necessità di demolire la soletta che divide il box dall’appartamento ora esistente per un discorso di altezze.
A questo punto mi trovo quindi a dover mantenere i muri laterali dell’abitazione in quanto se demolissi il tutto dovrei adeguarmi alle distanze di confine cosa che non devo fare se mantengo questi muri, mi chiedevo se era possibile e vantaggioso (soprattutto a livelli di tempo in quanto vorrei approfittare dei recuperi fiscali attuali) utilizzare i moduli prefabbricati o se il “gioco non vale la candela”.


Una sopraelevazione in legno può risultare estremamente vantaggiosa per alcuni semplici motivi.
Le case in legno sono edifici robusti ed elastici, solidi ed antisismici, ma il carico permanente trasferito alle strutture sottostanti sarà minore rispetto ad un piano in più realizzato in muratura o laterocemento.
La costruzione a secco limita le sollecitazioni dinamiche sull’edificio esistente.
Rispetto ad un cantiere tradizionale, vengono prodotte minime vibrazioni, con un basso rischio di generare forze di tipo dinamico che possono causare movimenti e fessurazioni sulla porzione del fabbricato esistente.

I tempi brevi per il montaggio limitano il disagio per gli occupanti.
Se l’edificio è abitato, un cantiere “sopra la testa” è inevitabile causa di disturbo, che può protrarsi per molti mesi.
Le case in legno (in particolare, se prefabbricate) possono essere installate in pochi giorni, considerando tralaltro che il montaggio di una casa in legno non produce praticamente rumore (fatta eccezione per la demolizione della copertura o della parte di edificio da rimuovere).
L’isolamento a cappotto intonacato rende indistinguibile la porzione in legno dagli edifici in muratura.

La convivenza tra un edificio in muratura ed una sopraelevazione in legno è del tutto naturale dal punto di vista costruttivo.
Le case prefabbricate non possiedono una forma e non vincolano la progettazione, permettendo la realizzazione di architetture coerenti e ben inserite nel contesto urbano.
Dal punto di vista fiscale, una sopraelevazione comporta l’edificazione di un volume di nuova costruzione, fatti salvi i casi rientranti nella definizione di fedele ricostruzione con mantenimento della sagoma e della cubatura originaria.
In ogni caso i vantaggi saranno ragguardevoli, soprattutto sotto l’aspetto del risparmio energetico, grazie all’elevato isolamento termico dell’involucro.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *