IL PIANO INTERRATO DI UN EDIFICIO IN LEGNO

IL PIANO INTERRATO DI UN EDIFICIO IN LEGNO

LA REALIZZAZIONE DI UN PIANO INTERRATO INCIDE FORTEMENTE SUI COSTI DI UNA CASA IN LEGNO A BASSO CONSUMO E NON SEMPRE RISULTA FACILE DETERMINARNE L’INCIDENZA ECONOMICA EFFETTIVA. 

Sto valutando l’acquisto di un terreno in Liguria.
Prima di acquistare mi sto informando su tutte le spese da affrontare.
In parallelo mi sto muovendo con la ricerca dei notai, delle assicurazioni e delle banche per il mutuo.

Non le nascondo che il progetto sembra molto complesso. La complessità è per lo più di carattere finanziario.
Se vorrà le spiegherò nel dettaglio le problematiche che le banche ci stanno facendo.
Arrivo alla motivazione della mia mail.


Qui in Liguria c’è una specie di cartello tra le imprese edili.
Il costo del metrocubo è di circa 500€, molto al di sopra dello standard nazionale.
Vorrei quindi rivolgermi a imprese per la realizzazione del seminterrato e fondamenta di tipo prefabbricato.
Ha qualche consiglio da darmi?
Premetto che la realizzazione della casa è una missione di vita.
Non abbiamo aiuti da parte di genitori e varie eredità e dovremo fare tutto con le nostre forze.
Pertanto vorremmo affrontare il progetto in modo minuzioso, analizzando tutte le varie opzioni possibili.


La costruzione ex-novo di una semplice villetta è un’operazione estremamente complessa con numerosi adempimenti da osservare (tecnici, economici, burocratici), che richiedono l’assistenza di consulenti esperti, a partire dalla figura del progettista.
Non sono certamente in grado di fornire via mail al cliente tale supporto che dovrà essere assunto mediante un incarico formale, possibilmente da subito, da un tecnico preparato (che non si trovi a 400 km di distanza).
Gli interrati prefabbricati hanno qualche vantaggio, anche se i costi non sono sempre competitivi rispetto al getto in opera dei cementi armati.
Le aziende non sono molte ed è quasi sempre necessario l’ausilio di un’altra impresa di costruzioni per realizzare lo scavo ed eseguire la scala e le fondazioni, in quanto queste ditte forniscono solamente muri, travi e solai.
Un’impresa locale dovrà comunque completare i lavori realizzando le tramezze, gli impianti, i massetti, gli intonaci e le finiture (porte, pavimenti, rivestimenti e pitture).

Un piano interrato con murature a doppia lastra in cemento riempite di isolante, assicura un buon comfort climatico con valori di isolamento termico interessanti che consentono un utilizzo continuativo dei locali ed limitato impiego degli impianti per il riscaldamento e la deumidificazione.
Buone condizioni ambientali possono essere raggiunte anche realizzando l’interrato in opera, “cappottando” i muri esterni in cemento armato contro terra per migliorare la coibentazione complessiva.
Se la cubatura e le dimensioni del lotto lo consentono, il piano interrato potrebbe essere evitato, con un vantaggio economico e funzionale, poiché la spesa per la realizzazione resta comunque elevata (non solo in Liguria) ed un livello in più comporta una maggiore scomodità nell’utilizzo quotidiano dell’edificio.

2 Commenti

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *