CASE IN LEGNO MONOPIANO, INTERRATI O BOX ESTERNI

CASE IN LEGNO MONOPIANO, INTERRATI O BOX ESTERNI

I COSTI DI UNA COSTRUZIONE IN LEGNO DIPENDONO ANCHE DALLE SCELTE PROGETTUALI E DALLA TIPOLOGIA SCELTA. A PARITA’ DI SUPERFICIE CALPESTABILE LE STRUTTURE PIU’ “DISPERSIVE” COSTANO INEVITABILMENTE DI PIU’.


La mia futura casa prefabbricata dovrebbe essere monopiano, in quanto vorrei evitare il più possibile le scale, pensando anche agli anni futuri.
In molti mi hanno sconsigliato questa scelta, in quanto andrei a spendere molto di più.
Non dovrebbe essere il contrario, visto che è più semplice montare le pareti al piano terra e non si deve realizzare nessun solaio?
In teoria, si dovrebbe risparmiare anche sulla scala.
Evitando il piano interrato ho un risparmio (magari prevedendo un box auto o una tettoia per il riparo delle vetture)?


Il principale motivo dai maggiori costi di un edificio in legno monopiano è l’incidenza del tetto
, che è una degli elementi più onerosi di una casa prefabbricata.
Se l’esigenza abitativa prevede una superficie utile di 160 mq, tale spazio può essere disposto su un unico piano o suddiviso su due o più piani.
Nel caso di un immobile ad un unico piano dovremo realizzare un tetto la cui superficie sarà di circa 200 mq, mentre per l’abitazione multipiano basteranno 100 mq, ovvero la metà.
Il tetto di una casa in legno non si limita a proteggere gli ambienti ma deve garantire un efficace isolamento termico invernale, mantenendo i locali freschi d’estate.

La corretta progettazione della copertura è, infatti, uno degli aspetti tecnico-costruttivi fondamentali di un edificio a basso consumo energetico, richiedendo la realizzazione di un pacchetto di isolamento di notevole spessore, impiegando pannelli ad alta densità e realizzando una camera di ventilazione per l’asportazione del calore estivo.
Ovviamente sul prezzo incide anche la maggiore quantità di lattoneria (soprattutto se è previsto il rame) e del manto di copertura.
Se si vuole contenere il prezzo finale della costruzione è meglio optare per un edificio su due piani fuori terra, scegliendo un piano superiore mansardato (di altezza adeguata), che permette di ottimizzare i costi.
Questa tipologia è quella più economica offerta dai costruttori di case prefabbricate in legno.

Al contrario le case di legno monopiano possono costare, a parità di superficie, dal 10 al 20% in più.
Se il lotto ne permette l’inserimento, gli edifici ad un unico piano (magari senza interrato) sono senz’altro preferibili, migliorando la fruibilità degli spazi abitativi, evitando le scale e permettendo un rapporto più diretto con l’esterno.
Il costo di un box auto esterno è sicuramente inferiore ad un autorimessa interrata, che preveda la realizzazione di una rampa carrabile.
Per risparmiare ulteriormente, può bastare un carport, da addossare alla casa o da posizionare nel giardino (per chi ha un lotto di grandi dimensioni).

1 Commento

  1. Avatar
    mauro marzo 02, 2014

    ma santo dio quanto mi costa una casa pref. in legno di mq 87,ne ho già sentito di tutti i colori adesso ho letto l articolo qua sopra quasi quasi mi dirigo verso una casa in mattoni ,mi sembra che non ci siano tutte queste problematiche a parte i tempi di realizzo.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *