IL PREZZO CERTO DELLE CASE IN LEGNO

IL PREZZO CERTO DELLE CASE IN LEGNO

LE CASE IN LEGNO PREVEDONO UN CONTRATTO TRA COSTRUTTORE ED ACQUIRENTE CHE NON LASCIA SPAZIO AD INTERPRETAZIONI OD AUMENTI UNILATERALI DEL PREZZO PATTUITO.

Le aziende costruttrici di case in legno sono in grado di preventivare con estrema accuratezza i costi dell’intero edificio.
La ditta si impegna per contratto a vincolare il prezzo per un lungo periodo di tempo (da 9 a 15 mesi), consentendo una precisa programmazione finanziaria dell’intera operazione, che in genere prevede tempi abbastanza dilatati.
Con le imprese tradizionali difficilmente si riesce a rientrare nei costi a preventivo, con inevitabili maggiorazioni sugli importi originari, anche di importante entità.
Gli aumenti prezzi possono comportare gravi danni al committente, sino all’insostenibilità finanziaria dell’intera operazione immobiliare.
Le cause possono dipendere tanto da un computo delle opere poco accurato, quanto dalle modifiche continue alla costruzione da parte del cliente durante lo svogersi dei lavori in cantiere.

Con le case prefabbricate, i pagamenti richiesti, dall’anticipo iniziale agli stati di avanzamento lavori, sono chiaramente concordati per contratto nei tempi e nei modi di erogazione, senza possibilità di disaccordo con il cliente.

Quasi tutte le aziende di case in legno propongono vari livelli di finitura, dal “grezzo avanzato” sino al “chiavi in mano”.
Il “grezzo avanzato” costituisce una sorta di livello costruttivo minimo, corrispondente a un edificio finito esternamente, completo di muri interni e di predisposizioni impiantistiche, certificabile energeticamente.
Il “chiavi in mano” permette di quantificare con la massima precisione la spesa da sostenere, affidandosi completamente alla ditta scelta e limitando i possibili imprevisti, nei tempi e nei costi, dovuti a lavori in economia residui.

In quest’ultimo caso è possibile includere ogni aspetto della costruzione nel contratto, che verrà precisato in campionatura nel minimo dettaglio.

Questo livello è sempre consigliabile, pur comportando un minimo incremento dei costi complessivi rispetto ai livelli di finitura inferiori, che andranno completati dal cliente per conto proprio.
Il livello “impianti” esclude le finiture, ma permette di realizzare un buon compromesso, affidando alla ditta di case in legno i lavori più impegnativi, con un buon risparmio sulla fornitura e posa di bagni, pavimenti e rivestimenti, tinteggiature e porte.
Il prezzo certo è uno degli aspetti più interessanti delle abitazioni in legno, definendo un rapporto sincero e corretto con l’acquirente, in cui vengono esclusi imprevisti e fuori capitolato, piacevolmente inusuale per il mondo dell’edilizia.

2 Commenti

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *