IDEARE UNA CASA PREFABBRICATA IN LEGNO

IDEARE UNA CASA PREFABBRICATA IN LEGNO

IL RUOLO DEL TECNICO PROGETTISTA E’ DI FORNIRE AL CLIENTE UN SERVIZIO A 360°, CHE NON SI DEVE LIMITARE AL SEMPLICE OTTENIMENTO DEL PERMESSO DI COSTRUZIONE E A QUALCHE SOPRALLUOGO IN CANTIERE, MA AD UN COINVOLGIMENTO ATTIVO, GIA’ DALLE PRIME FASI.

Sono molto interessato ad acquistare una casa prefabbricata in legno.
Ho visitato il suo blog e sono intenzionato ad acquistare il suo libro.
Mi sembra che sia una delle poche voci “libere da troppa pubblicità” che parla di questo argomento.
Per questa ragione mi sono permesso di chiederLe alcune informazioni.
L’acquisto di una casa cosi “statica” (a differenza delle case in muratura mi sembra più difficile aprire a chiude porte o spostare bagni e/o cucina) presuppone un grande lavoro di progettazione anche nei più piccoli dettagli e la vastità di internet mi spaventa.
Vorrei chiederle una conferma sui passi da fare:


- terreno residenziale già di proprietà
– idea della metratura della villa singola
– ipotesi forma ed idea di materiali per pavimentazioni serramenti coperture
– richiesta preventivi
– scelta fornitore
– permesso costruire

Il piano interrato (garage – cantine) conviene in muratura oppure c’è la possibilità di avere anche questo prefabbricato?
Ed un ascensore/montacarichi si può inserire nel progetto di una casa di legno?


Le case in legno ben progettate non risultano particolarmente vincolanti (“statiche” rende bene l’idea, ma è un concetto inesatto), ma richiedono effettivamente qualche sforzo in più, anche se resto dell’idea che le costruzioni in muratura posseggano le medesime esigenze.
I passaggi esposti dal lettore sono corretti, ma non necessariamente in questo ordine.
E’ possibile innanzitutto informarsi senza possedere un terreno edificabile e ricercare quest’ultimo dopo aver fissato dei punti fermi su cui impostare il progetto dell’edificio.
Senza terreno, tuttavia, non ha molto senso incaricare un progettista o firmare il contratto con un costruttore di case prefabbricate.

Una villa singola può essere monopiano o svilupparsi su 2 o 3 piani.
Le dimensioni dipendono dal budget e dalle esigenze abitative e funzionali (dettate principalmente dalla composizione del nucleo familiare). Mediamente si aggirano intorno a 150-180 mq di superficie lorda, eventuale interrato escluso.
La forma dovrebbe essere dettata anche dal contesto edilizio circostante, inserendo armoniosamente l’edificio nel territorio, senza generare contrasti stridenti, nel rispetto degli aspetti bioclimatici del luogo (orientamento, rapporto superficie/volume, vetrate, schermature solari).
Le finiture sono strettamente personali e dipendono soprattutto dai gusti e dalla disponibilità economica del cliente.
I preventivi andrebbero richiesti a poche aziende di case prefabbricate precedentemente selezionate, dopo aver definito un progetto quotato e completo di piante, sezioni e prospetti.

Se scegliete una casa prefabbricata a catalogo, ovviamente il tutto si semplifica.
La ditta migliore non esiste, ma deve offrire comunque competenza, esperienza, capacità di realizzare il progetto con il minimo adattamento, rapporto qualità prezzo equilibrato, libertà di realizzazione a tutti i livelli di finitura (dal grezzo al chiavi in mano).
Il permesso di costruzione non ha un rapporto diretto con la ditta di case in legno ed è consigliabile sia ottenuto prima della firma di un contratto e la successiva campionatura dell’edificio.
L’interrato può essere prefabbricato (in cemento), ma non è detto che ciò comporti particolari vantaggi rispetto alla realizzazione in opera da parte di un’impresa.
L’ascensore, infine, può essere inserito senza difficoltà, confermando la versatilità delle case in legno.

1 Commento

  1. Avatar
    Anonymous novembre 10, 2012

    Salve,la mia domanda è questa:se il mio tecnico non è esperto di queste tipo di costruzioni,come può seguirmi in maniera professionale?!dovrebbe essere lui con le sue conoscenze tecniche a scegliere la giusta ditta,non io visitando qualche fiera o girando i siti da internet…io non so l’importanza del telaio piuttosto che x-lam ecc…grazie,saluti

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *