L’INGEGNERE DELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE

L’INGEGNERE DELLE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE

LA FIGURA DELL’INGEGNERE, PUR NECESSARIA, RICOPRE UN RUOLO LIMITATO RISPETTO ALLE COSTRUZIONI TRADIZIONALI, IN QUANTO LA STATICA DEL LEGNO E’ (QUASI SEMPRE) A CARICO DELL’AZIENDA.

Sto acquistando una casa di legno a catalogo da una ditta tedesca molto conosciuta e mi è stato detto che dovrò comunque incaricare, oltre ad un progettista per la presentazione del progetto in comune, un ingegnere per le fondazioni e il calcolo della platea.
Le risulta?
Pensavo che acquistando una casa prefabbricata a catalogo fosse tutto incluso.


Le case in legno a basso consumo sono edifici permanenti che vanno montati sopra un solaio in cemento armato e ad esso fissati mediante ancoraggi in acciaio ad“L”.
Le strutture di fondazione possono essere interrate o limitarsi ad una semplice platea e vanno calcolate da un ingegnere incaricato direttamente dalla committenza.
La porzione fuori terra in legno deve soddisfare i parametri normativi in materia di strutture degli edifici, come la resistenza ai carichi statici e dinamici (quelli generati durante i terremoti), al pari di qualsiasi costruzione.
Il dimensionamento della struttura in legno è a carico della ditta di case prefabbricate e fa parte della progettazione esecutiva dell’edificio.

Ogni costruttore prevede delle specifiche tecniche standardizzate relativamente agli spessori delle strutture e degli isolamenti, sia nel caso delle pareti intelaiate, che massicce.
Nella maggior parte dei casi le strutture standard non necessitano di interventi di consolidamento e soddisfano il calcolo statico.

Alcuni progetti, soprattutto se sono presenti molte vetrate e/o poche pareti interne, si rivelano carenti strutturalmente e richiedono un aumento delle sezioni delle travi e dei pilastri o l’ausilio di elementi di supporto come travi sottosporgenti in legno lamellare, putrelle e travature in acciaio o altri elementi di controventamento.
Gli aspetti strutturali legati al legno non comportano sovrapprezzi per il cliente, nè rapporti diretti con chi si occupa del calcolo statico (nella maggior parte dei casi) e vengono inclusi nel prezzo di acquisto della costruzione.

L’ingegnere rimane comunque una figura tecnica obbligatoria per il calcolo delle strutture in cemento amato, che verranno realizzate da un’impresa di costruzioni tradizionale.
Il progetto di tutte le strutture verrà depositato presso i competenti uffici tecnici,contestualmente alla statica del legno fornita dalla ditta.
L’ingegnere si dovrà occupare infine della direzione lavori delle strutture in cemento armato, ruolo tecnico differenziato da quello del direttore dei lavori del cantiere, che in genere coincide con il progettista.
La parcella dello strutturista, rispetto ad una costruzione tradizionale, dovrebbe essere ridotta in ragione dell’incarico limitato alla sola porzione entro terra dell’edificio che, nel caso di una semplice platea di fondazione, dovrebbe comportare un esborso di poche migliaia di euro.

4 Commenti

  1. Avatar
    Anonymous ottobre 17, 2012

    Non è corretto dire che il costo dello strutturista statico del legno non viene fatto pagare al cliente in quanto tutte le ditte lo calcolano come costo da aggiungere al preventivo. Se poi quasi tutte non lo computano come voce a parte non vuol dire che non l’aggiungano.
    Un professionista

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *