TEMPI E COSTI DI PROGETTAZIONE

TEMPI E COSTI DI PROGETTAZIONE

QUANTO TEMPO IMPIEGA LA PROGETTAZIONE DI UNA CASA IN LEGNO DA PARTE DI UN TECNICO E QUALI SONO I RELATIVI COSTI?

Stavo valutando la possibilità, nonostante un certo scetticismo da parte della mia compagna, sopratutto per le zone in cui possiamo trovare terreni edificabili nei pressi di Livorno, di costruire una bio-casa e devo dire che il suo blog è molto interessante e risponde a molte domande che possono venire in mente a uno che come cerca di intraprendere questa via.

Avrei un paio di domande:

Come tempistiche, sa dirmi a livello di permessi generalmente quanto tempo viene “perso” prima di poter avere il via libera alla costruzione della casa in legno?
Inoltre volevo sapere quanto incidono le spese per la progettazione da parte di una persona come lei per una struttura su unico livello di circa 100 mq con 3 camere, 2 bagni, soggiorno/cottura, e un piccolo portico.


Per esperienza personale, il progetto di una casa in legno comporta tempi tecnici del tutto analoghi alle costruzioni tradizionali.
A parità di caratteristiche (forma, tipologia, dimensioni) un edificio in legno non permette una contrazione delle tempistiche, tanto nella fase progettuale, quanto nell’ottenimento dei permessi a costruire.
L’iter autorizzativo è peraltro il medesimo e non si ravvisano differenze sostanziali di alcun genere.
Qualche indubbio vantaggio può esserci indirizzando la scelta verso una casa a catalogo, qualora le caratteristiche del lotto lo consentano.
Queste soluzioni, molto diffuse nei paesi di origine (Germania ed Austria, in particolare), trovano notevoli resistenze nel cliente italiano, poco propenso a spersonalizzare la propria abitazione, nonostante l’elevata ottimizzazione funzionale ed energetica delle case prefabbricate a catalogo.

Scegliendo questa strada, il progetto è praticamente già pronto e ci si limita alla presentazione di tutta la documentazione di legge (che andrà comunque redatta dal tecnico che firma il progetto).
Contro il mio interesse di progettista, le case a catalogo rappresentano davvero un sistema intelligente (ed economico) per rispondere alle più disparate esigenze abitative e meriterebbero una maggiore attenzione da parte dei potenziali acquirenti.
Trattandosi di un incarico limitato, i costi per la sola progettazione risultano in genere più onerosi rispetto alla prestazione abbinata alla direzione dei lavori del cantiere.

Il mio consiglio è di incaricare un tecnico in grado di coordinare tutte le fasi, dal progetto alla costruzione, sino all’ottenimento dell’agibilità alla fine dei lavori.
Questo, oltre a garantire un sicuro risparmio, delega ad un unico referente la responsabilità di seguire tutte le fasi, connettendo tra loro le ditte e i soggetti coinvolti.

La recente abolizione dei minimi e massimi tariffari stabiliti dagli ordini professionali di riferimento non deve comportare uno svilimento della professione, svendendo per poche migliaia di euro tali prestazioni, che devono rimanere conformate ai principi di competenza e responsabilità, non compatibili con una parcella stracciata, prima ed inevitabile causa del conseguente disinteresse verso il cantiere da parte del tecnico sottopagato.

Un professionista inadeguato all’incarico è la prima causa di spese impreviste a quattro zeri, dovute ad una progettazione non corretta ed inutilmente dispendiosa, nonché alla mancanza di controllo nelle scelte tecnico-esecutive.
Un preventivo serio, non solo di una casa di legno, non va mai fornito senza un confronto diretto con i potenziali committenti, comprensivo di un sopralluogo sul posto.
Non operando per motivi logistici in Toscana, non ritengo opportuno fornire delle cifre, che risulterebbero fuorvianti e poco corrette nei confronti dei colleghi locali verso i quali consiglio al lettore di indirizzarsi.

3 Commenti

  1. Avatar
    Anonymous agosto 19, 2012

    noi abbiamo scelto una casa a catalogo, ovviamente che rispondesse ai nostri gusti architettonici, modificato l’interno alle nostre esigenze abitative, e posso assicurare che il risultato finale è riuscito benissimo,sopra le nostre aspettative,ovviamente il colore esterno l’abbiamo scelto noi che fosse di nostro gradimento e ampliato la lunghezza della casa aggiungendo un garage di 36mq

  2. Avatar
    Anonymous agosto 23, 2012

    salve ho intenzione di acquistare pure io un prefabbricato..posso avere delle informazioni visto che voi già l’avete acquistato il mio indirizzo è fabio.caus@hotmail.it aspetto vostre notizie grazie.
    Fabio

  3. Avatar
    francesco72 settembre 26, 2012

    Io e la mia compagna abbiamo progettato la nostra casa direttamente con i tecnici dell’azienda da noi interpellata ,la Haus Idea di Merano.Da una nostra bozza,abbiamo pian piano affinato il progetto,arrivando a quello definitivo.Tutto questo senza costi aggiuntivi.Ti assicuro che è veramente emozionante veder realizzate le nostre idee ….e sopratutto,la garanzia di non sforare il budget

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *