SVANTAGGI, DURATA E VINCOLI

SVANTAGGI, DURATA E VINCOLI

IL PRIMO APPROCCIO CON GLI EDIFICI IN LEGNO FA SORGERE PAURE E DUBBI NEI CONFRONTI DI UN METODO COSTRUTTIVO ANCORA POCO DIFFUSO NEL NOSTRO PAESE E DI UN MATERIALE INGIUSTAMENTE SOTTOVALUTATO.

Dovendo acquistare casa, stavo valutando l’ipotesi di costruire una casa in legno.
Essendo però neofita dell’argomento, mi sono informato un po’ su internet e attraverso conoscenze che hanno già fatto questa scelta, ma, fatti chiari i punti di forza, vorrei avere qualche info in più sui punti deboli o eventuali svantaggi rispetto ad un’abitazione tradizionale.
I costi di manutenzione sono alti?


Gli edifici in cui legno viene lasciato a vista richiedono maggiore cura, in quanto le escursioni termiche e l’azione diretta degli agenti atmosferici (acqua, sole, ghiaccio) sottopone a notevole stress questo materiale che è “vivo” e naturale e modifica continuamente il proprio stato, rilasciando o assorbendo umidità, dilatandosi e contraendosi.
Se l’edificio è rivestito a cappotto, il legno possiede solo una funzione strutturale e si trova all’interno della parete, opportunamente protetto.
In questo caso le manutenzioni sono minime (ma vanno fatte periodicamente) e del tutto paragonabili alle costruzioni tradizionali.


La durata dei materiali è maggiore o minore?


Dipende dalla qualità costruttiva dell’edificio.
Il legname deve essere selezionato e stagionato con cura e non tutte le essenze sono altrettanto idonee per la costruzione.
Le grandi aziende (ma non solo) offrono lunghe coperture sui difetti strutturali, che arrivano a trent’anni, assumendosi la responsabilità a tutela dell’acquirente.
La standardizzazione delle case prefabbricate è sicuramente un’ulteriore garanzia per l’alto grado di serializzazione qualitativa delle costruzioni.


La personalizzazione della struttura è totale o ci sono dei vincoli da rispettare?


L’adattamento è inevitabile e sicuramente maggiore per le aziende di case prefabbricate più industriali.
Se il progetto è concepito per il legno e, meglio ancora, per lo specifico costruttore di case prefabbricate, non ci saranno sorprese.


Inoltre non so come orientarmi tra le numerose aziende presenti sul mercato e vorrei un consiglio.
Ci sono aziende che propongono case a prezzi davvero vantaggiosi, che però mi lasciano il dubbio che non abbiano la stessa qualità di altre.


Il prezzo troppo basso nasconde sempre qualche insidia ed il genere sottende una qualità costruttiva non sempre adeguata agli standard minimi in materia di costruzioni.
Non è sicuramente l’unico aspetto da valutare, essendo presenti sul mercato delle case in legno aziende medio-piccole con soluzioni costruttive interessanti offerte a prezzi davvero concorrenziali.


Vivendo nel nord Italia, periferia milanese, non so se valutare magari qualche azienda tedesca, vista la vicinanza, che so essere leader del settore e dall’ottimo rapporto qualità prezzo.


Le aziende tedesche ed austriache possiedono una notevole esperienza e coprono la fetta maggiore del mercato delle case in legno.
Come sempre vi sono limiti e vantaggi che vanno accuratamente soppesati, in relazione alle caratteristiche del progetto e al livello di finitura richiesto, ma rappresentano, in quasi tutti i casi, un’ottima soluzione costruttiva.

1 Commento

  1. Avatar
    Andrea settembre 26, 2012

    Ho potuto assistere al montaggio di una casa Haus Idea sul terreno confinante con il mio: è incredibile la velocità di realizzazione e la cura nella messa in opera. Sono convinto che sia questo il futuro…

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *