UNA CASA IN LEGNO IN TOSCANA

UNA CASA IN LEGNO IN TOSCANA

LO SVILUPPO EDILIZIO DI MOLTE ZONE DEL TERRITORIO ITALIANO E’ SOTTOPOSTO A VINCOLI E LIMITAZIONI TIPOLOGICHE E NELLA SCELTA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E DEI MATERIALI DA IMPIEGARE.

Ho trovato il suo blog sulle case prefabbricate ed altre informazioni in questi ultimi giorni durante le mie ricerche circa le case ecologiche.
Ho addirittura ordinato il suo libro perchè l’argomento mi appassiona da tempo e in quest’ultime settimane io e mio marito stiamo valutando seriamente una proposta di acquisto che ci è stata fatta.
Avremmo la possibilità di acquistare qui in Maremma in una bellissima zona collinare che noi già amiamo a prescindere, un terreno e il nostro desiderio sarebbe quello di costruire una casa di legno di circa 110 mq.
Siamo ancora in una fase preliminare ma abbiamo già contattato un agronomo per un pmaa, un geologo e un ingegnere, per fortuna tutti amici e che a breve ci daranno le adeguate risposte circa la fattibilità del progetto e ci sono buone possibilità.
Mi rivolgo a Lei per capire nel caso di una casa di legno verso quale soluzione dovrei orientarmi per chiedere dei preventivi, se il prefabbricato o altro, verso una ditta tedesca o italiana e altre cose di questo tipo.
Certo è che nella zona c’è una certa cultura del paesaggio che non ci permetterà di costruire forme troppo moderne anche se di nostro gusto e l’intonaco esterno è d’obbligo.
Se Lei avesse la possibilità e il tempo di darmi anche solo qualche piccolo suggerimento Le sarei molto grata.


Le case in legno prefabbricate a basso consumo sono sempre intonacate e non si differenziano dalle costruzioni tradizionali realizzate in laterizio.
Questo aspetto amplia parecchio le potenzialità degli edifici di legno, che possono sostituire quelli in mattoni in quasi tutti le situazioni.
La Toscana è una regione che da anni pianifica con rigore lo sviluppo del proprio territorio, imponendo vincoli tipologici alla progettazione degli edifici, prescrivendo i materiali da utilizzare e quelli non ammissibili, i dettagli costruttivi e i colori delle facciate, che in molti casi devono essere rivestite in pietra o altri materiali lapideii.

Non è l’unica regione (si pensi alla Liguria) o porzione del territorio nazionale, ma chi si accinge a costruire in Toscana ha l’obbligo di seguire criteri certamente più restrittivi.
La mia posizione è del tutto favorevole ad introdurre limiti intelligenti alla progettazione o all’efficienza energetica degli edifici (sulla scia della certificazione CasaClima nella provincia di Bolzano), qualora producano effetti positivi significativi sulle trasformazioni del territorio urbano o nella qualità dell’ambiente.
Questi vincoli non escludono la possibilità di costruire un’abitazione in legno, ma incidono solo sugli aspetti tipologici (escludendo, ad esempio le tapparelle avvolgibili, in luogo degli scuretti o persiane oscuranti o imponendo l’uso del rame per la realizzazione delle lattonerie di gronda e pluviali, ecc.).

Non solo. La Toscana promuove la bioedilizia ed è senz’altro la regione con la normativa più avanzata in tale direzione e non da oggi.
Costruire con le case in legno significa utilizzare materiali ecologici, impiegare poche risorse per la produzione (in gran parte rinnovabili), consumare poca energia per l’utilizzo in tutte le stagioni dell’anno. Caratteristiche sempre più gradite alle amministrazioni e (inevitabilmente) temi centrali dell’edilizia nei prossimi anni.
L’aspetto delle case di legno è semplicemente un fattore legato alla progettazione, che non limita l’impiego di queste costruzioni nella maggior parte dei casi.

2 Commenti

  1. Avatar
    FRANCESCO DATTOLA settembre 11, 2016

    ..Salve, mi chiamo Dattola Francesco e da un po’ di tempo che sento parlare di case prefabbricata in legno e con mia moglie volevamo valutare anche questa ipotesi,noi abitiamo in Toscana e volevamo sapere se (escluso il terreno ) e’ possibile costruire una casa di 80 mq +20 mq di garage e 10mq di loggiato ad un prezzo di 80.000,00 euro chiavi in mano? composta da 2 camere da letto 1 bagno ed 1 cucina -soggiorno ad ambiente aperto.Volevamo sapere i costi perche’ dovremmo chiedere il prestito in banca per sapere per sommi capi non importano eventuali variazioni di poco conto,grazie mille

  2. Avatar
    FABIO DUCHINI ottobre 24, 2016

    ABBIAMO IL PERMESSO A COSTRUIRE E VORREMMO INIZIARE A GENNAIO . AMPLIAMENTO DI UN RISTORANTE DI CIRCA 100 MQ. E RISTRUTTURAZIONE DI UNA CANTINA CON 4 CAMERE E PISCINA. ABBIAMO DISEGNI E COMPUTO METRICO. EVENTUALMENTE DITECI DOVE DOBBIAMO SPEDIRLI PER UN PREVENTIVO.
    GRAZIE

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *