LA MIGLIORE DITTA COSTRUTTRICE

LA MIGLIORE DITTA COSTRUTTRICE

IL SETTORE DELLE CASE PREFABBRICATE IN LEGNO E’ UNA SOLIDA REALTA’ IN MOLTI PAESI DEL NORD EUROPA, MA RAPPRESENTA UN MERCATO DI NICCHIA (SEPPURE IN COSTANTE CRESCITA) NEL NOSTRO PAESE.

Io e mia moglie abbiamo deciso di costruir casa indirizzandoci verso una struttura prefabbricata in legno.
Le scrivo da Parma e, nonostante la scelta fosse stata compiuta, i tragici fatti occorsi a causa del sisma dell’Emilia non hanno fatto che rafforzare la nostra idea.
Siamo già in possesso di un terreno, la famiglia è composta da me, mia moglie e mio figlio di 11 anni.
Non abbiamo particolari esigenze di spazio.
Una struttura su 1 o 2 piani sarebbe perfetta e come metratura 200mq andrebbero bene.
Ci piacciono gli edifici moderni ma senza eccessi dovuti al design.
Ci piacerebbe integrare l’edificio ad una piscina sin dalla costruzione.

Ora, se non ho interpretato male le sue indicazioni, affidarsi ad un’azienda locale richiede una maggior attenzione e competenza da parte del committente (competenze che non possediamo), mentre una grande industria nazionale permette di poter usufruire di standard certi e probabilmente anche di un bagaglio di esperienze maggiore, quindi anche noi stiamo propendendo per questa seconda ipotesi.
Come ha scritto lei, a questo punto si tratta di scegliere 3/4 nomi e confrontarli, quindi la mia domanda è (e so che non mi potrà aiutare sul blog, ma magari fornendomi i nomi privatamente) a quali aziende rivolgersi?
Comprendo che la domanda sia banale e che sia quella che tutti le pongono, ma la verità è che nell’edilizia convenzionale ci si fida di una persona che lavora nella zona, della quale si conosce il background ed il passaparola la fa da padrone mentre in questi casi, per chi, come noi vive in zone nelle quali questo tipo di costruzioni è ancora una semi rarità, diventa veramente complesso fare una scelta senza un indicazione da parte di un professionista.


Nel settore delle costruzioni tradizionali, la scelta dell’impresa viene quasi sempre compiuta avvalendosi di conoscenze (del cliente o del progettista).
Le referenze sono minime e si tratta quasi sempre di costruttori locali.
E’ importante sottolineare come, nei confronti dell’edilizia tradizionale, il cliente non si ponga troppi problemi, decidendo quasi sempre per il prezzo più basso.
Molto spesso non vi è nemmeno un confronto tra imprese e la fase di preventivazione viene lasciata quasi totalmente in carico al progettista.
Al contrario, il committente assume il pieno controllo nella scelta della ditta costruttrice della propria casa in legno, tanto nella selezione delle aziende, quanto nella verifica scrupolosa delle offerte.
I costruttori di case prefabbricate si relazionano direttamente con l’acquirente in modo chiaro e propositivo. E
gli è il vero interlocutore ed il progettista deve fornire soprattutto la necessaria assistenza tecnica.

Questo approccio innovativo consente un pieno controllo delle varie fasi della costruzione da parte del committente, dal progetto al contratto, dalla campionatura all’esecuzione dei lavori.
Non esiste un’azienda di case di legno “migliore” in assoluto, ma possono essere individuati alcuni parametri di scelta, come il budget a disposizione e le caratteristiche del progetto.
Una limitata disponibilità economica deve indirizzare verso le aziende maggiormente competitive, con un listino più leggero (importatori o costruttori locali).
Di contro, i grandi costruttori di case prefabbricate offrono diverse soluzioni a catalogo a prezzi interessanti ed alcune lavorazioni possono essere completate in proprio.
L’adattamento alla costruzione in legno è quasi sempre possibile, ma può comportare notevoli incrementi di costo qualora il progetto sia stato concepito con una struttura in cemento armato o preveda soluzioni costruttive non idonee.

I grandi costruttori di case prefabbricate sono fondamentalmente delle industrie, con un alto livello di standardizzazione delle misure (spessori, altezze…) e non sempre sono in grado di realizzare a costi competitivi le “creazioni” aggetti-rientri-sbalzi-sfasamenti dei progettisti italiani (non ho detto “geometri”, ma bisognerebbe chiedersi il perché le casa in legno a catalogo sono sempre basate su di un involucro semplice e razionale).
Senza fare nomi, un buon costruttore di case in legno prefabbricate deve offrire al cliente:
C
ompetenza (con anni di esperienza ed adeguato numero di montaggi), garanzie costruttive (estensione della copertura decennale ed assistenza post vendita), dati termo-acustici reali (certificati da autorevoli istituti esterni), una gamma completa di livelli di finitura (dal grezzo al chiavi in mano), soluzioni tecnico-costruttive complete e versatili, preventivi e contratti trasparenti (con indicazione delle tempistiche e delle modalità di pagamento).

1 Commento

  1. Avatar
    giuseppe bernardo dicembre 16, 2014

    Stiamo per piantare numerosi ettari di Paulownia in Italai ,un clone, e disporremo di pianta da legno ,almeno 30 cm diametro a 130 cma da terra, entro 4 anni. Siamo disposti con la mia autorizzazione quale responsabile del progetto a chiudere accordo per prendere sul posto con taglio il legno,trattando un prezzo floor minimo.
    Prevediamo un forte aumento della domanda e potremmo bloccare il contratto epr 5 tagli. Se interessati occorre che mi contattiate a stretto giro. grazie.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *