REALIZZARE UNA CASA IN LEGNO

REALIZZARE UNA CASA IN LEGNO

Buona sera architetto , vivo assieme a mia moglie in una casa di proprietà in una zona tra La Spezia e le Cinque Terre e quindi abbastanza montuosa o piena di dislivelli.
Per una serie di coincidenze , all’apparenza negative ma per noi fortunate , avremo a disposizione dei soldi che abbiamo deciso di investire per migliorare la nostra attuale casa .
Il percorso che abbiamo pensato è questo:

Con i soldi acquistare un terreno nei dintorni, con la possibilità di edificazione;
Contattare aziende di case in legno con caratteristiche di risparmio energetico e salubrità dell’abitare;
Chiarire il punto di equilibrio tra i nostri desideri e le possibilità offerte;
Mettere in vendita la nostra casa per avere i soldi per la costruzione della prossima casa dei sogni , per poter fare il “cambio casa” nei brevi tempi di costruzione delle case in legno.
Secondo lei quali parametri dobbiamo tenere in prima fila nella ricerca del terreno?
A volte può capitare un occasione che però ha anche risvolti “negativi” o controindicazioni per una costruzione in legno.

Essendo del tutto ignoranti della materia come possiamo comportarci nel primo passo della ricerca?
Certo non possiamo, ogni volta che troviamo un terreno, contattare le varie aziende per farci dire quali caratteristiche deve avere il terreno stesso per accogliere la casa.


L’acquisto del terreno è senz’altro il primo passo da compiere, poiché ritengo che il progetto debba essere pensato per il luogo in cui sorgerà l’edificio.
Le caratteristiche del lotto non differiscono da quelle di un qualsiasi terreno edificabile.
La costruzione di una casa in legno segue un percorso molto simile a qualsiasi fabbricato tradizionale in laterocemento, almeno nelle prime fasi.
Contemporaneamente io comincerei a raccogliere informazioni, operando una prima selezione delle aziende.
Il settore delle case in legno è ricco di proposte e ci vorrà tempo per individuare un costruttore adeguato alle nostre specifiche esigenze.

Alcune ditte di case prefabbricate offrono soluzioni a catalogo a prezzi interessanti, che possono fornire spunti ed idee cui attingere se ci rivolgeremo ad un progettista.
Acquistato il terreno, daremo incarico ad un tecnico per redigere il progetto ed ottenere i permessi edilizi.
Nel frattempo andrà messa in vendita la vecchia abitazione, ricordando che tra il rilascio della concessione e l’inizio dei lavori non dovrà passare oltre un anno di tempo, pena la decadenza delle autorizzazioni.
Possiamo guadagnare tempo firmando il contratto con la ditta di case prefabbricate scelta e richiedendo di campionare l’abitazione.
Dalla campionatura all’avvio vero e proprio del cantiere possono passare anche due o tre mesi, per cui si dovrà programmare attentamente il piano dei lavori, in base alla tempistica stimata dal costruttore.

1 Commento

  1. Avatar
    Valerio Rao dicembre 12, 2011

    Buonasera,
    mi chiamo Valerio Rao, sono architetto, e da anni mi occupo di realizzazione di case in legno con la mia azienda (Rao & Sartelli). Opero, appunto, tra La Spezia e le Cinque Terre. Sono disponibile a mettere a Vs. disposizione, a titolo assolutamente gratuito e senza impegno, la mia esperienza in questo campo per potervi orientare nelle scelte costruttive.
    A disposizione per ogni chiarimento.
    Arch. Valerio Rao
    valerio.rao@raosartelli.it
    valerioraoarchitetto@gmail.com

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *