DISINFORMAZIONE SULLE CASE IN LEGNO

DISINFORMAZIONE SULLE CASE IN LEGNO

LE CASE IN LEGNO PREFABBRICATE SONO EDIFICI ASSOLUTAMENTE PERMANENTI, DA ANCORARE AD UNA PLATEA DI FONDAZIONE IN CEMENTO ARMATO.
DEVONO SODDISFARE TUTTI I REQUISITI NORMATIVI IN MATERIA DI COSTRUZIONI E, PERTANTO, IL RELATIVO FINANZIAMENTO NON SI DISCOSTA MOLTO DA QUELLO DI UNA COSTRUZIONE TRADIZIONALE.

Volevo chiederti delle notizie riguardanti il mutuo per una casa prefabbricata.
Stiamo incontrando un po’ di difficoltà verso le aziende che offrono servizi creditizi, in quanto dicono che una casa in legno non è finanziabile perchè è una struttura movibile che un domani si può spostare.
Volevo dei chiarimenti in merito e capire bene, se puoi aiutarci, a chi rivolgerci per poter aver un mutuo per costruire la casa.
La casa che vorremmo costruire è sul secondo piano da realizzare dell’abitazione del genitore della mia ragazza, la dimensione è sui 100 metri quadri.


I casi sono due.
O il lettore vuole costruire una casetta mobile (nel quale caso non posso aiutarlo poiché non ne so nulla) o la banca (“aziende che offrono servizi creditizi” mi inquieta un po’…) appare del tutto disinformata.
Essendo poco appassionato di case mobili (smontabili, su ruote, da giardino e quant’altro) mi concentrerei sulle difficoltà che molti acquirenti di case in legno incontrano di fronte agli istituti di credito.
Le costruzioni a basso consumo energetico non possono essere smontate, non sono soggette ad un veloce degrado, non perdono valore nel tempo, in quanto sono strutture permanenti, antisismiche, durevoli e corredate di un certificato energetico di prima classe (B, A, A+) che ne attesta le qualità termiche e le pone sul mercato immobiliare con caratteristiche di assoluta eccellenza.

Le tempistiche brevi rappresentano l’unico aspetto che va capito dalla banca erogatrice del mutuo, in quanto non è possibile quasi mai procedere per stati di avanzamento lavori (come per le costruzioni in edilizia tradizionale) ed i pagamenti sono previsti in genere al montaggio del grezzo ed alla consegna della casa (con un anticipo, di entità variabile da azienda ad azienda, alla firma del contratto).
Per mia esperienza, l’istituto di credito e la ditta di case in legno trovano rapidamente un’intesa, nel momento in cui stabiliscono un contatto diretto tra loro, senza intermediazioni con l’acquirente.
Ritengo pertanto che l’unica vera difficoltà alla concessione del mutuo di una casa in legno (o della fidejussione bancaria, se richiesta) riguardi la specifica situazione finanziaria del cliente, aspetto davvero critico in questi tempi di incertezza economica.
Queste argomentazioni appaiono pertanto risibili e del tutto infondate, tanto in tempi di crisi quanto di boom economico e vengono utilizzate come pretesto per tacere sulle vere motivazioni, non sempre esplicitate al cliente.

3 Commenti

  1. Avatar
    davide marzo 24, 2012

    Buongiorno, per esperienza personale, la mia banca non prende nemmeno in considerazione la fattibilità di concessione di un mutuo per una casa prefabbricata in legno,mi hanno fatto vedere a computer una loro circolare interna datata settembre 2011.Se vuole sapere il nome della banca gliela farò in privato.Saluti e complimenti per il suo interessantissimo blog.
    Comunque non mollo….

  2. Avatar
    grizabella marzo 26, 2012

    Scusa se mi permetto Davide ho costruito da poco una casa prefabbricata e l’unica pecca per un mutuo ora e il brutto periodo in cui navighiamo, ma se hai buone referenze non ci sono problemi ,io cambierei banca è solo un consiglio, anzi sono in netto aumento i mutui per costruzioni di case prefabbricate, anche perchè sono convinta che sia il futuro, buona fortuna

  3. Avatar
    davide marzo 27, 2012

    Buongiorno,è vero è un brutto periodo per tutti, ma a me non hanno nemmeno chiesto il reddito.
    Ho già fatto altre richieste via internet, ora vedremo.
    Quello che infastidisce è la mancata professionalità di chi dovrebbe aiutarti.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *