GUERRA ALLE CASE IN LEGNO

GUERRA ALLE CASE IN LEGNO

LA DIFFUSIONE DELLE CASE IN LEGNO RESTA LIMITATA RISPETTO ALLA QUALITA’ DELLE RISPOSTE DI QUESTO SISTEMA COSTRUTTIVO ALLE TEMATICHE DEL RISPARMIO ENERGETICO E DELLA BIOEDILIZIA.

E’ un po’ di tempo che sto pensando ad una futura abitazione in bioedilizia in legno.
Purtroppo parlando con amici, mi hanno detto che anche a loro piacerebbe una cosa del genere, ma che troverei una forte opposizione della “Lobby del Mattone” e più precisamente un certo ostruzionismo da parte del mio Comune per quanto riguarda la concessione edilizia.
Eventualmente potrei aggirare il problema cercando un rudere da demolire e riutilizzare la volumetria costruendo in bioedilizia?


Non credo che il principale problema sia dovuto alla lobby del mattone.
Il settore delle case prefabbricate viene frenato soprattutto dai pregiudizi che penalizzano le costruzioni in legno, per lo più pretestuosi ed ingiustificati, nonché confutabili punto su punto.
La tecnologia degli edifici in legno a basso consumo è assolutamente collaudata, basandosi sull’esperienza pluridecennale delle grandi aziende del nord Europa e su grandi numeri di produzione.
Le case di legno sono una risposta affidabile e concreta alla necessità di costruire edifici isolati e naturali anche alle nostre latitudini.
Nonostante ciò è mia convinzione che le imprese di costruzioni tradizionali resteranno il principale referente nel settore dell’edilizia, anche per i prossimi anni.


La capacità delle case in legno di conquistare in futuro un’importante fetta di mercato dipenderà anche dall’inadeguatezza delle risposte che giungeranno dal settore delle costruzioni in laterocemento alle sfide ambientali ed energetiche mondiali.

Le costruzioni in legno sono (da molti anni) all’avanguardia nella realizzazione di edifici antisismici, confortevoli, durevoli ed energeticamente isolati.
Questo sito, nato nel 2008 come semplice blog rivolto a pochi, ha acquisito una certa diffusione negli anni e si pone sempre più come riferimento per gli interessati a costruire edifici isolati in legno a basso consumo energetico.
Termini come “green”, ecologia, sostenibilità, risparmio energetico, non devono limitarsi a riempire slogan commerciali vuoti alla moda, ma devono costituire le basi solide per il nostro futuro, non solo nel campo dell’edilizia.

1 Commento

  1. Avatar
    Anonymous gennaio 09, 2012

    Sicuramente dopo aver scelto una prefabbricata a basso consumo energetico non tornerei mai e poi mai al mattone, altra qualità di vita provare per credere è una meraviglia.

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *