ACQUISTARE LE CASE PREFABBRICATE

ACQUISTARE LE CASE PREFABBRICATE

LE DITTE DI CASE PREFABBRICATE OBBLIGANO IL CLIENTE ITALIANO AD UN NUOVO APPROCCIO NEI CONFRONTI DEL BENE “CASA”, ASSAI PIU’ VICINO ALL’ACQUISTO DI UNA VETTURA CHE DI UN’ABITAZIONE E CERTAMENTE ASSAI DISTANTE DA CHI COSTRUISCE TRADIZIONALMENTE.

Le imprese di costruzioni solitamente si limitano a preparare un preventivo di spesa per la realizzazione dell’opera sulla scorta del computo metrico estimativo fornito dal progettista.
Non è questa la sede per rimarcare quanto raramente vi sia corrispondenza con le spese reali a consuntivo, ma va piuttosto evidenziato che la voce “costi” viene sempre affrontata di pari passo con lo stato di avanzamento dei lavori.
Difficilmente ci si occupa delle questioni impiantistiche o delle finiture prima ancora di iniziare gli scavi.
Questo porta a rimandare molte importanti scelte ad un momento successivo, una prassi che non permette una pianificazione compiuta dei lavori ed un controllo adeguato della spesa.
Il “prezzo certo” è senz’altro uno dei principali punti di forza delle case prefabbricate in legno.


Questo è possibile proprio grazie alla necessità di prevedere dall’inizio e con precisione ogni dettaglio.
Il principio è proprio quello di partire da un costo base (un po’ come si fa per l’acquisto di un auto) a cui aggiungere gli accessori, sino alla completa personalizzazione del prodotto (e conseguente lievitazione dei costi).
E’ evidente che risulta assai difficile fornire un prezzo medio attendibile per le case prefabbricate, ma piuttosto una prima indicazione, del tutto orientativa.
Una successiva messa a punto del preventivo, con la definizione nel dettaglio di ogni aspetto porterà a firmare un contratto potenzialmente “blindato”, a tutto vantaggio del cliente, soprattutto se la disponibilità economica non sarà altissima.
Vi sono anche alcuni aspetti “curiosi” nell’acquisto delle case prefabbricate, come una concorrenza non sempre dignitosa e corretta tra le varie ditte di case in legno.
A puro titolo indicativo ecco qualche estratto di alcune mail che mi sono giunte:


“Mi ero quasi decisa per la XXXXXXXX, ma l’agente della XXXXX Haus me ne ha parlato malissimo, sostenendo che i valori di isolamento sono molto più bassi e che quelle case hanno molti problemi di infiltrazioni”.
“Ho scartato da subito la XXXXX anche perché il rappresentante della XXXXXXXXXX mi ha raccontato dell’esperienza di molti clienti che hanno confermato la poca serietà di questa azienda”.
“L’agente delle case prefabbricate XXXXXX ha criticato moltissimo le aziende tedesche”.
“La scelta si è ridotta a due ditte di case in legno.Delle altre mi hanno riferito cose indicibili, in particolare l’agente della XXXXXX Haus”.
“Sono stata a visitare le case prefabbricate di XXXXXX e a sentire loro sono gli unici che forniscono dei valori corretti, mentre tutte le ditte gonfiano i loro parametri di isolamento termico”.
“Lo sfasamento della parete della loro parete è molto più alto.
O almeno è quello che sostiene l’agente della XXXX)”.
“La fibra di legno non va bene nelle zone umide secondo il loro agente”.
“ Il rappresentante di zona mi ha sconsigliato la protezione in alluminio sui serramenti esterni.Poi ho scoperto che non la forniscono nemmeno come optional”.
“L’agente della XXXX Haus mi aveva sempre parlato male della XXXXXX.
Dopo qualche mese mi ha ricontattato e, pensi un po’, me lo ritrovo rappresentante di quest’ultima ditta. Ovviamente adesso mi decanta la XXXXXX e sostiene che le case della XXXX Haus sono di qualità molto inferiore”.

2 Commenti

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *