LEGNO E PIETRA PER LE CASE PREFABBRICATE

LEGNO E PIETRA PER LE CASE PREFABBRICATE

UN SISTEMA COSTRUTTIVO SEMPLICE COME QUELLO DELLE CASE PREFABBRICATE SI PRESTA A MOLTEPLICI APPLICAZIONI.
L’UTILIZZO DI UNA TECNICA MISTA LEGNO-TRADIZIONALE E’ POSSIBILE, MA BISOGNA SEMPRE VALUTARE IL SINGOLO CASO E LE CONSEGUENTI IMPLICAZIONI PRATICHE.


Gentile architetto, è possibile integrare una struttura in pietra ad una in legno, e cioè se nel caso di una casa in pietra in condizioni di stabilità buone anche se da ristrutturare, sia possibile integrare alla parte in pietra una parte (un piano ad esempio) in legno.
Ovviamente immagino che sia da valutare da caso a caso, ma quello che al momento vorrei sapere è se è una cosa comunque fattibile o no, anche perchè l’accostamento pietra-legno mi piace particolarmente e forse è anche un modo per poter integrare più armoniosamente la casa al paesaggio, naturalmente mi riferisco a quei paesaggi dove di solito le case sono state storicamente costruite in pietra.


Sopraelevazioni ed ampliamenti sono agevolmente realizzabili con le case prefabbricate in legno.
Leggerezza strutturale, velocità di esecuzione, tecase haas, haas fertigbaumpi certi, sono vantaggi importanti che possono rendere conveniente economicamente l’intervento, limitando i disagi dovuti al cantere, in particolare qualora l’edificio sia permanentemente abitato.
Di queste specifiche applicazioni ho parlato a più riprese, ribadendo la fattibilità dell’intervento in quasi tutte le circostanze.
Peraltro una tecnica mista legno-pietra è una tipologia edilizia assai diffusa in regioni come il Trentino Alto Adige in cui è assai facile incontrare edifici con struttura basamentale in pietra al piano terra ed i piani superiori realizzati in legno (a sua volta a vista od intonacato).Tale tipologia costruttiva è chiaramente riproponibile anche per interventi ex-novo senza alcun problema, case prefabbricate comprese.
Ci si potrebbe domandare peraltro quali vantaggi potrebbero esserci per il cliente, dato che la grande efficienza energetica delle case in legno non trova riscontro adeguato negli edifici in muratura, se non a costi elevati e a prezzo di notevoli attenzioni progettuali ed esecutive.
Una soluzione alternativa più performante energeticamente, tutto sommato economica, molto valida esteticamente, può essere il ricorso a pannelli in pietra ricostruita o geopietra, facili da montare sul cappotto isolante esterno delle case in legno.

Questa scelta consente di massimizzare l’isolamento dell’edificio realizzando con la tecnica delle case prefabbricate l’intera costruzione.
Il ricorso ad un’impresa tradizionale resta necessario per le strutture interrate e le fondazioni.Attenzione ovviamente al sistema di fissaggio che dovrà essere compatibile con le case in legno al fine del mantenimento delle lunghe garanzie, con pesi limitati al metro quadro di superficie di parete esterna e senza tecniche invasive che possono creare “falle” termiche del tutto indesiderabili.
E’ possibile utilizzare questi materiali di rivestimento anche all’interno dell’edificio, senza particolari controindicazioni.
Le case prefabbricate in legno possono pertanto essere utilizzate anche in contesti vincolati senza troppe difficoltà, coniugando versatilità d’utilizzo ed isolamento termico eccellente, a patto di conoscere bene il sistema costruttivo impiegato.

2 Commenti

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *