“TOP LINE”: LE CASE IN LEGNO DI LUSSO

“TOP LINE”: LE CASE IN LEGNO DI LUSSO

NON TUTTI I CLIENTI CHE SI RIVOLGONO AL SETTORE DELLE CASE PREFABBRICATE DI LEGNO ECOLOGICHE HANNO LIMITI DI BUDGET E SONO INTERESSATI A RISPARMIARE SUL PREZZO DI ACQUISTO.

Questo genere di fortunata clientela ricerca il massimo della qualità costruttiva, finiture esclusive, fa installare un’impiantistica sofisticata con un preciso controllo della termoregolazione microclimatica, pretende soluzioni progettuali spazialmente complesse e costose, in linea con il proprio stile di vita agiato.
Le case prefabbricate non sono un sistema costruttivo propriamente economico, ma è stata ribadita più volte la generale convenienza rispetto ad una realizzazione tradizionale in cantiere, soprattutto considerando il sostanzioso risparmio sulle bollette energetiche che rende l’acquisto di un’abitazione in legno un vero e proprio investimento nel tempo.
Sappiamo che queste prestazioni sono raggiungibili nelle case prefabbricate attraverso la standardizzazione e la prefabbricazione, metodologie costruttive che appaiono assai distanti dall’esigenza di personalizzare al massimo il progetto della propria abitazione con soluzioni ricercate ed uniche.


Sul mercato delle costruzioni in legno sono presenti alcune aziende che hanno fortemente indirizzato la propria produzione su modelli lussuosi di grandi dimensioni, firmati da architetti di tendenza, con un design estremamente moderno ed accattivante, qualità ecologica senza compromessi e finiture di primissima scelta.
Tutte le ditte più conosciute di case prefabbricate sono in grado di rispondere senza problemi alle esigenze tecnico-progettuali più spinte senza limitazioni, al pari dell’edilizia tradizionale.
Ancora una volta va invece ribadito che risulterà difficile pentirsi della scelta di rivolgersi ad una ditta solida, sia che il nostro fine sia l’efficienza energetica a buon prezzo o la massima qualità costruttiva senza problemi di tetto di spesa.
In questo caso andrà ovviamente approfondita prioritariamente la possibilità di una ampia personalizzazione delle scelte, dall’impiantistica al capitolato, che non sempre trovano adeguate risposte in sede di campionatura.


Il cliente medio delle abitazioni prefabbricate sceglie solitamente la rassicurante formula del cosiddetto “chiavi in mano”, poco indicata per soddisfare le esigenze più sofisticate.
In questo caso il consiglio potrebbe essere una realizzazione limitata ad un primo livello avanzato e la successiva gestione di impianti e finiture attraverso ditte specializzate, la cui scelta e il cui coordinamento andranno attentamente pianificati da un tecnico all’altezza del compito.
Per concludere, il settore delle case prefabbricate in legno appare in grado di rispondere egregiamente anche alle richieste di fascia alta, con l’accortezza di valutare il grado di flessibilità che ci vengono offerte dalle ditte interpellate, al di fuori degli standard costruttivi usuali.

1 Commento

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. *